Gabbiadini e Mertens si prendono il Napoli, Bologna travolto 6-0

NAPOLI-BOLOGNA 6-0
10’ e 35’ rig. Gabbiadini, 58′ , 80′  e 88′ Mertens, 90′  David Lopez

La cronaca del match e le pagelle

Il Napoli torna a sorridere. Lo fa grazie a Manolo Gabbiadini e Dries Mertens. Il sostituto di Gonzalo Higuain, criticato dopo l’opaca prestazione contro l’Inter, trascina gli azzurri con una doppietta, Mertens completa l’opera con una tripletta nel 6-0 al Bologna al San Paolo nell’anticipo della 34esima giornata. Una vittoria importante, che fortifica il secondo posto e che soprattutto ridà morale dopo un periodo non proprio semplicissimo per la squadra di Sarri. Una vittoria che rappresenta anche una piccola rivincita dopo la sconfitta del Dall’Ara dell’andata, anche perché arrivata senza subire reti.

Tre gol nelle ultime tre partite valgono lo standing-ovation del San Paolo al grande ex dell’incontro Gabbiadini al momento del cambio per Insigne, lasciato a sorpresa in panchina da Sarri. La scelta di schierare Mertens dal 1’ ha premiato però l’allenatore del Napoli visto che proprio il belga ha chiuso di fatto la partita con la tripletta che ha portato al 5-0 nel secondo tempo. Di David Lopez la rete del definitivo 6-0. Ma è stato tutto il Napoli a brillare. Gli azzurri sono parsi sempre in totale controllo della partita, come non accadeva da un po’ di tempo. Grazie a questa vittoria gli azzurri salgono a quota 73 e lanciano un chiaro segnale alla Roma, impegnata domani contro il Torino e ora distanziata di 7 punti, in vista della sfida dell’Olimpico del 25 aprile in chiave secondo posto, togliendogli anche il primato di miglior attacco del campionato.

Chi non può far festa invece è il Bologna. Sale infatti a nove il numero di partite senza successi della squadra di Donadoni che al San Paolo incassa la seconda sconfitta consecutiva dopo il ko interno con il Torino. La classifica vede ora la squadra di Donadoni a quota 37, a +7, con una partita in più, sul Frosinone terzultimo. 

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 250 volte