Fabio Mandarini: “Insigne merita di giocare contro la Roma, è anche grazie a lui se il Napoli è secondo”

FABIO MANDARINI, giornalista del Corriere dello Sport: “In questo momento il vantaggio del Napoli sulla Roma può fare la differenza dal punto di vista psicologico. La Roma ha recuperato due partite grazie a Totti in un mare di polemiche, col dissidio tra l’allenatore ed il capitano, il giocatore simbolo. Queste, per i giallorossi, non sono situazioni favorevoli. Lunedì Totti andrà in panchina, Spalletti è un orgoglioso, uno che difficilmente torna sui propri passi. Inoltre, credo che voglia continuare ad affermare l’idea che Totti sia l’uomo degli ultimi minuti. Se lo schierasse titolare lunedì perderebbe di credibilità, smentirebbe se stesso e non credo che si consegni alla città perché la città non aspetta altro. Nessun calciatore del Napoli può essere paragonato né a Totti né a Del Piero. Mi auguro che Insigne possa ripercorrere, in futuro, le stesse strade ma con un finale più lieto: Del Piero è stato trattato con freddezza dalla Juve mentre Totti è stato addirittura maltrattato dalla Roma. Hamsik, invece, credo che voglia chiudere la carriera in Slovacchia, a casa sua. I rimpianti del Napoli sono tanti, le partite con Juve e Milan gridano ancora vendetta, ma i bianconeri hanno dimostrato di essere superiori. Non sono mai andati in difficoltà, sono stati più forti. Insigne merita di giocare contro la Roma, è anche grazie a lui se il Napoli è secondo. Stimo tanto Mertens, è sempre difficile pensare di lasciarlo fuori ma per una questione di gerarchie Insigne merita di partire da titolare, così come Higuain al posto di Gabbiadini”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 746 volte