Silver Mele: “Il Napoli va in difficoltà quando deve gestire un risultato e la pressione psicologica, a Roma potrebbe bastare un pareggio”

Silver-Mele-SILVER MELE, giornalista di SportItalia e Canale 8 oggi a FUORI GARA su Radio Punto Zero: “Il Napoli non è squadra abituata a gestire il risultato, andrà all’Olimpico per vincere, anche se il pareggio potrebbe bastare. Cinque punti di vantaggio sulla Roma è un margine rassicurante per il Napoli, ma ho la grossa curiosità di capire se il Napoli si è liberato delle scorie successive alla partita con la Juventus. Con le sue mani, il Napoli può vincere il campionato degli umani. Higuain sposta gli equilibri della sua squadra, Gabbiadini ha fatto benissimo ma con avversari modesti come Verona e Bologna. Totti è il simbolo della Roma ed ha avuto tutto dalla sua parte. È un talento eterno, ma alla fine è stato anche fortunato nelle ultime due partite. Lunedì Sarri punterà su Insigne, con Mertens in panchina. Nel corso della stagione ha fatto capire di essere un integralista della formazione tipo, che gli ha offerto garanzie straordinarie. Se Insigne avesse un nome brasiliano avrebbe un valore inestimabile. La partita di lunedì si deciderà in mediana, la Roma ha un gran bel centrocampo, così come il Napoli. Calvarese a Roma è stato emblema della classe arbitrale, al novantesimo non puoi operare con la legge della compensazione dando un rigore inesistente per rimediare a due precedenti errori. Ho negli occhi le facce dei tantissimi tifosi azzurri delusi durante Torino-Juventus. Fu un pomeriggio bruttissimo, tutti gli appassionati non dimenticheranno mai quelle immagini. È stata la pagina più brutta di questo campionato. Probabilmente la Juventus avrebbe vinto comunque, anche in inferiorità numerica, ma è stato un peccato assistere ad un arbitraggio simile”.

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!