Napoli-Atalanta 2-1: Higuain risponde alla Roma, azzurri secondi

NAPOLI – Sotto una copiosa pioggia, il Napoli difende con le unghie e coi denti il secondo posto in classifica battendo 2-1 l’Atalanta al San Paolo e replicando così alla Roma che aveva sconfitto a Marassi il Genoa per 3-2. 76 i punti degli azzurri ora, 74 quelli dei giallorossi. A decidere questa sera è stato un solo uomo: Gonzalo Higuain. Una doppietta (la nona in campionato) che lo porta a quota 32 reti in A. E quando il Pipita lascia il campo, segna l’Atalanta con un autogol di Albiol che fa passare agli azzurri minuti di apprensione. Ma più che Reina, sugli scudi ci va Sportiello che limita il passivo con un paio di interventi super.

HIGUAIN IN APERTURA – Sarri schiera il suo solito 4-3-3 con l’attacco affidato a Callejon, Higuain e Insigne che torna titolare dopo due panchine. In mezzo al campo Allan, Jorginho e Hamsik. Reja, privo degli squalificati Paletta e Gomez, cambia modulo e schiera un 4-2-3-1 con D’Alessandro, Kurtic e Diamanti a supporto dell’unica punta, Borriello. In difesa esordio assoluto per Djimsiti che fa coppia al centro della retroguardia orobica con Toloi. Il Napoli parte forte come a voler rispondere immediatamente alla Roma. E dopo 10′ ecco l’1-0: gran lancio in area di Hamsik, Higuain e Callejon si inseriscono e il Pipita anticipa il compagno con un destro al volo che non lascia scampo a Sportiello.

L’ATALANTA TIENE IL CAMPO – L’Atalanta è colpita, ma non affonda. I bergamaschi giocano con la mente libera e rispondo subito all’11: numero di Cigarini che poi crossa in area e Ghoulam anticipa in angolo D’Alessandro che era pronto a deviare in rete. Al minuto 26 ancora Napoli con una bella ripartenza, assist di Higuain per Insigne che prova un pallonetto velleitario che Sportiello blocca. Alla mezz’ora destro da fuori di Allan ma il portiere nerazzurro non si fa ingannare. L’ultima chance azzurra del primo tempo è per Insigne che si inserisce alla perfezione su un’imbucata di Jorginho, ma poi tenta una rovesciata che non dà frutti. Diamanti dall’altra parte spara dal limite alle stelle.

DOMINIO AZZURRO, ANCORA IL PIPITA – A inizio ripresa nell’Atalanta non c’è più Diamanti, al suo posto gioca Freuler per un centrocampo a tre. Ma il Napoli vuole chiuderla e assedia i bergamaschi. Djimsiti fa quello che può contro Higuain e dopo una manciata di secondi lo ferma a due passi dal gol. Al 7′ invece l’albanese regala palla al Napoli, Hamsik si libera con una magia ma conclude centralmente: para Sportiello. Il portiere ospite respinge in tuffo anche un tentativo di Insigne. Al 12′ altro regalo, stavolta di Masiello, che dò via libera ad Allan che penetra in area tutto solo ma colpisce la traversa. Sarri cambia Insigne con Mertens. Il belga ha la sua grossa chance al 27′: splendido tunnel a Toloi, ma una volta solo davanti al portiere calcia sul fondo col piattone destro. Poco dopo la mezz’ora ci pensa ancora una volta Higuain che anticipa Djimsiti, serve Callejon e va in area a colpire di testa il pallone di ritorno dello spagnolo: 2-0.

BRIVIDI FINALI PER IL NAPOLI – Match che sembra chiuso e non per niente Sarri cambia il Pipita con Gabbiadini. Ma una luce si spegne nel Napoli e l’Atalanta colpisce al 40′: palla a destra a Conti, assist in area e Albiol per anticipare Freuler batte Reina. I bergamaschi ci credono e attaccano. Al 43′ altra bella azione ma Borriello di testa conclude debolmente: para Reina. Nel finale il Napoli torna a giocare come sa e per due volte sfiora il tris. Al 45′ Mertens è tutto solo in area, controlla, prende la mira e tira, ma Sportiello respinge. Nel recupero la parata della serata con Sportiello che di puro istinto nega la gioia del gol a El Kaddouri.

Napoli-Atalanta 2-1 (1-0)
Napoli (4-3-3):
Reina 6, Hysaj 6,5, Albiol 6, Koulibaly 6,5, Ghoulam 6, Allan 6,5, Jorginho 6, Hamsik 7, Callejon 6,5 (34′ st El Kaddouri sv), Higuain 8 (38′ st Gabbiadini sv), Insigne 5,5 (19′ st Mertens 5). (1 Rafael, 22 Gabriel, 11 Maggio, 18 Regini, 3 Strinic, 19 Lopez, 6 Valdifiori, 88 Grassi, 94 Chalobah). All.: Sarri 6,5
Atalanta: (4-2-3-1): Sportiello 7,5, Masiello 5,5, Toloi 5,5, Djimsiti 5,5, Dramè 5,5, De Roon 5,5 (38′ st Conti sv), Cigarini 6,5, D’Alessandro 6 (25′ st Monachello 5,5), Diamanti 5,5 (1′ st Freuler 6), Kurtic 6, Borriello 5. (1 Radunovic, 43 Turrin, 33 Cherubin, 6 Bellini, 28 Brivio, 77 Raimondi, 4 Gagliardini, 8 Migliaccio, 13 Gakpé). All.: Reja 6
Arbitro: Giacomelli di Trieste
Reti: nel pt 10′ Higuain; nel st 32′ Higuain, 40′ aut. Albiol
Ammoniti: Djimsiti per gioco scorretto; Masiello per comportamento non regolamentare
Angoli: per 5-3 per il Napoli
Recupero: 0′ e 3′
Spettatori: 20 mila circa

ssc napoli

serie A
atalanta
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 275 volte