Sarri: “Inizio contratto dovuto al gol subito a Roma. Abbiamo il destino nelle nostre mani. Contratto? Ci vedremo a fine stagione”

Il Napoli termina il silenzio stampa. Ecco le dichiarazioni di Sarri rese ai microfoni di Sky: ”

Abbiamo fatto un inizio di partita leggermente più contratti del solito: il gol preso a Roma all’89’ ha evidentemente pesato. Nel secondo tempo, abbiamo fatto bene come nelle nostre partite migliori.
Torino snodo cruciale per la stagione? Noi abbiamo pensato solo a questa partita, da domani penseremo ai granata. Sappiamo che il destino nelle nostre mani, il nostro futuro dipende da noi.
Higuain? Nel primo tempo la nostra fase offensiva non l’ha aiutato, anche se lui ha pressato molto e questo per noi è una garanzia.
Futuro a Napoli? Mi fanno piacere le parole del Presidente: noi ci siamo visti un mese fa e abbiamo deciso di rivederci alla fine della stagione. Era tutto nella normalità, solo che si è ricamato molto su questa storia.
Perchè il silenzio stampa? Noi non siamo nè arrabbiati, nè delusi: nel girone di ritorno abbiamo fatto gli stessi punti dell’andata, ma i risultati delle altre squadre hanno ridimensionato il nostro percorso, che è stato lineare.
Assenza di Higuain pesante? A Roma Gonzalo ha avuto due occasioni clamorose: lui per noi è un valore aggiunto, ma è anche la squadra che lo mette in condizione di esprimersi al massimo.
Noi stiamo studiando per diventare una grande squadra, ma il percorso è duro: bisogna crescere ancora parecchio dal punto di vista della mentalità, per quanto riguarda la gestione delle energie nervose e mentali. Ci sono molti ragazzi che sono alla prima stagione ‘dura’ sotto questo punto di vista.
Mercato? Higuain ha una clausola, se c’è una società che la paga e lui vuole andarci, c’è poco da fare. E’ il Presidente che decide il bilancio, l’allenatore non credo possa incidere più di tanto: io li terrei tutti questi calciatori, ma poi la realtà è diversa. 
Scudetto? I sogni sono importanti, ma è un dato di fatto che lo Scudetto lo vince la squadra che ha il miglior fatturato: la Juve ha uno zoccolo duro di giocatori che riescono ad imprimere la giusta mentalità. Io vedo i bianconeri difficilmente battibili anche nei prossimi 5-6 anni, perchè al di là del budget hanno dimostrato molta competenza.”

Commenti

Questo articolo è stato letto 842 volte