Curcio: “Credo che la fascia destra del Torino potrebbe mettere in grande difficoltà il Napoli”

curcioSERGIO CURCIO, giornalista del sito PerSempreNapoli.it oggi a FUORI GARA su Radio Punto Zero: “Ventura ha sempre il dente avvelenato contro il Napoli per come finì la sua avventura napoletana. Seguo Ventura da tantissimi anni, ha sempre apprezzato il gioco della profondità partendo dalle corsie esterne. Sono convinto che la fascia destra del Torino potrebbe mettere in grave difficoltà il Napoli con Martinez e Bruno Peres, a tratti incontenibile. Ho dei dubbi sulla presenza di Maksimovic, ha giocato poco e non ha recuperato del tutto dall’infortunio. Acquah mancherà ma lo comprerei, è un ’92, molto forte, fisico, rapido ed anche migliorato tecnicamente. Sono andato a rivedere la rosa della Juve, che ha 18 giocatori di primissimo livello e 4 di ottimo livello; il Napoli, invece, ne ha 16 di buon livello più Higuain, e 4-5 giocatori che completano la rosa ma che peccano d’esperienza. Zappacosta e Baselli erano nel mirino del Napoli scuola atalantina, come Sportiello, Conti e de Roon. Credo, però, che il Napoli debba puntare su giocatori giovani ma già esperti, di valore, qualità. A centrocampo serve un elemento di livello internazionale che possa sostituire i centrali azzurri. Baselli è un ottimo giocatore ma con Grassi uno dei due sarebbe di troppo in una rosa che necessità di grande fisicità ed esperienza. Zappacosta, invece, andrebbe benissimo come esterno destro perché è molto duttile”.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!