ESCLUSIVA PA – Giuseppe Volpecina: il Frosinone non avrà scampo al San Paolo

La redazione di PianetAzzurro ha avuto il piacere di intervistare in esclusiva Giuseppe Volpecina, campione d’Italia con il Napoli di Maradona nella stagione ‘86/’87 e uno dei protagonisti di quell’indimenticabile Juventus-Napoli 1-3, dove segnò la terza rete per gli azzurri.

Siamo ormai alla fine del campionato, come giudica la stagione del Napoli?

Sicuramente positiva, un’ottima stagione, gli azzurri ci hanno fatto vedere un grande calcio. È stata davvero una sorpresa, abbiamo secondo me disputato il miglior calcio del campionato, abbiamo avuto una grande possibilità di vincere anche lo scudetto, un pò siamo stati sfortunati, un pò qualche errore, ma tutto sommato dobbiamo applaudire questi ragazzi, la società e l’allenatore perchè davvero ci hanno fatto vedere partite straordinarie”.

Oltre a Higuain che sta facendo cose straodinarie, quale giocatore della rosa azzurra l’ha colpita maggiormente quest anno?

Devo dire che tutta la squadra ha giocato su ottimi livelli, ad esempio Insigne ha fatto un grande campionato, poi il solito Callejon, anche Hamsik ha fatto molto bene rispetto agli anni precedenti. Una sopresa è stata Hysaj, ho visto veramete che ha molte qualità, poi c’è stata l’esplosione di Koulibaly, ripeto tutti quanti hanno giocato su un livello molto alto”.

Parliamo di Sarri, un tecnico che dalle serie minori si ritrova a giocare la Champions l’anno prossimo, possiamo definirla una favola per l’allenatore toscano?

Sicuramente lui ha avuto una grande occasione e penso che se la sia giocata alla grande, più che bene, quindi merita questa nuova esperienza che sarà sicuramente bellissima, giocare in Europa è veramente esaltante. Sarri ha dimostrato sul campo di saperci fare e di mettere in difficoltà allenatori con più esperienza a livello internazionale. Credo che l’esperienza della Champions se la sia meritata tutta”. 

In quale reparto della squadra, il Napoli deve rinforzarsi nel mercato estivo?

In difesa e a centrocampo sicuramente, per avere delle alternative più che valide e per far tirare un pò il fiato a qualche giocatore che quest anno ha giocato sempre e che in qualche frangente ha avuto un rendimento un po’ più basso. In attacco le alternative ci sono con tre ali una più forte dell’altra tra Callejon, Insigne e Mertens, a centrocampo invece, Allan e Hamsik devono avere un’alternativa forte come loro, la stessa cosa vale anche per la difesa. Un applauso allo staff sanitario e al preparatore atletico del Napoli, perchè abbiamo avuto pochissimi infortunati, i giocatori sono stati gestiti sempre in modo eccezionale e siamo stati anche abbastanza fortunati, Ma se casomai la fortuna non ti assiste, abbiamo più difficoltà rispetto alla Juve che quest anno è stata decimata dagli infortuni. Quindi se per esempio a Koulibaly gli viene la febbre e manca per una o due giornate, devi avere un giocatore di pari livello o anche più forte. Bisogna quindi creare i doppioni in tutti i ruoli per essere un pò più competitivi. In attacco quindi va bene, a centrocampo e in difesa c’è bisogno di un sostegno”.

Infine le chiedo un pronostico su Napoli-Frosinone.

“Il Napoli deve vincere a tutti i costi, non ce n’è per nessuno, quest’anno tranne un paio di pareggi non ha fatto raccogliere niente a nessuno; mi dispiace per il Frosinone perchè mi sta molto simpatico ma credo che al San Paolo non abbia scampo”.

Mariano Potena

Commenti

Questo articolo è stato letto 1555 volte