Zapata in stand by: il Napoli sta valutando se lasciarlo a Udine ancora un anno o richiamarlo alla base

Duvan Zapata (25) e il suo futuro ancora tutto da chiarire. L’Udinese vorrebbe trattenere la punta anche nella prossima stagione. Forte del prestito biennale col quale il club bianconero ha prelevato il colombiano un anno fa dal Napoli, che potrebbe però richiamare a Castel Volturno il calciatore mediante il pagamento di una penale. Il sodalizio azzurro – secondo quanto riportato da tuttomercatoweb.it– non s’è ancora espresso sull’avvenire del ragazzo, a segno in otto occasioni nella Serie A appena consegnata agli archivi. Il calciatore attende dunque un segnale dal sodalizio campano in merito a un eventuale ritorno al San Paolo. Molto, però, dipenderà dal futuro in azzurro di Gonzalo Higuain. Qualora non dovesse arrivare un segnale positivo da Castel Volturno, Duvan sarebbe felice di restare un’altra stagione alla Dacia Arena per completare il biennio in Friuli. Con l’Udinese pronta a ripartire dal centravanti classe ’91.

Commenti

Questo articolo è stato letto 744 volte

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!