Angelo Pisani: “I 26 anni dati a De Santis rappresentano una pena severissima, quasi un ergastolo”

ANGELO PISANI, legale della famiglia di Ciro Esposito: “Non ci può essere soddisfazione quando c’è la morte di un ragazzo. I 26 anni dati a De Santis rappresentano una pena severissima, quasi un ergastolo. È una sentenza che, di fatto, conferma l’impianto accusatorio e cancella del tutto la possibilità di aggrapparsi alla legittima difesa. De Santis ha diritto di fare ricorso dalle motivazioni della sentenza tra 60 giorni, ma siamo sicuri che la sentenza sarà confermata perché rispecchia la realtà. Questo è solo un primo passo, dobbiamo aspettare per l’identificazione dei complici. Antonella Leardi ha confermato di essere la mamma d’Italia, anche oggi ha confermato il suo perdono, ha espresso calma e serenità invidiabile. Sa bene che oggi lo stato ha dimostrato di esistere. Speriamo che il De Santis in carcere possa pentirsi, comprendere ciò che ha fatto senza sconti. Coppa Italia? Ci vorrebbe una punizione anche per la Capitale. Bisognerebbe trasferire l’evento altrove, premiando altre città e punire chi invece non è capace di organizzare neppure una partita di calcio”.

Fonte: Radio Punto Zero

Commenti