Thohir conferma la fiducia a Mancini

“Insieme per un’Inter sempre più forte”. E’ questo il senso di un’intervista al canale tematico Inter Channel del presidente nerazzurro Erick Thohir. “Credo fortemente in Mancini – ha detto Thohir – Siamo qui per continuare a lottare insieme, dandoci supporto reciprocamente. Voglio ringraziare i tifosi per il continuo supporto. Con loro a San Siro si può fare la differenza”.

Il mercato – Thohir ribadisce che non ci sarà una rivoluzione – come lo scorso anno – nei giocatori a disposizione di Mancini: Miglioreremo la rosa inserendo alcuni nuovi elementi, tenendo conto che diversamente dalle scorse stagioni non c’è la necessità di cambiare 11-12 giocatori. Per costruire una squadra ci vogliono almeno due-tre anni. Dobbiamo inserire giocatori che ci aiutino con il carattere, la personalità e l’esperienza. Vogliamo anche portare dei ragazzi della Primavera in prima squadra”.

Fair play finanziario, mani legate – Strettamente collegato al tema mercato è – come noto – quello del Fair play finanziario, e delle restrizioni che esso impone: “Per ora siamo in linea, il prossimo anno poi affronteremo una nuova sfida – spiega Thohir – Ma ribadisco che è nostra intenzione rispettare le regole anche perché se non si rispettano certi parametri non è possibile giocare in Europa League o Champions League pur centrando la qualificazione”. Il presidente dell’Inter non vende illusioni: “Non vogliamo prendere in giro i tifosi, dobbiamo mostrare loro la realtà quale è, sapendo che c’è un progetto condiviso che ci sta permettendo di migliorare passo dopo passo”.

Progetto stadio – Qualche parola anche su San Siro, recente protagonista della finale di Champions League. Il progetto di uno stadio di proprietà non è mai decollato, ma Thohir promette investimenti: “Vogliamo continuare a investire nello stadio. Questa è la sfida che ci attende. Il progetto stadio non può essere ulteriormente rinviato, bisogna andare avanti. Così come costruire il nostro museo, ideale per Milano, una città internazionale famosa per calcio, moda e lifestyle. E’ davvero importante, così come lo è portare avanti la questione San Siro il più velocemente possibile”.

Fonte: SkySport

Commenti