Juventus, Dani Alves a un passo. C’è il baby Ikonè, altra beffa al Psg

Juventus, Dani Alves a un passo. C'è il baby Ikonè, altra beffa al PsgJonathan Ikonè  TORINO – Storie di affari a costo zero e di dispetti sulla rotta Torino-Parigi. Il Barcellona annuncia l’imminente divorzio da Dani Alves, in rampa di lancio verso la Juventus: “Dani ha deciso di lasciarci. E’ una sua decisione personale che rispettiamo”, rivela il segretario tecnico blaugrana, Robert Fernández, che poi toglie dal mercato Mascherano (“non ho il minimo dubbio che resterà con noi: è un giocatore di importanza vitale”). Il problema è che ieri, a detta del Mundo Deportivo, Dinorah Santa Ana, la agente di Dani Alves, ha incontrato a Parigi i vertici del Psg: interesse vero, semplice visita di cortesia, come ha scritto il quotidiano Sport, oppure manovra di disturbo? Probabile l’ultima ipotesi. La Juve non si scompone, forte della parola del giocatore in arrivo a parametro zero. Del resto, non più tardi di lunedì Marotta si era detto “molto ottimista” sulla buona riuscita dell’operazione Alves.

Lo stesso Marotta avrebbe già piazzato un altro colpo a zero euro, la sua specialità. A detta dell’Equipe, infatti, la Juve ha sfilato Nanitamo Jonathan Ikonè detto “Jorko”a quel Psg già beffato due estati fa con l’acquisto di Coman, che ha permesso ai bianconeri di mettere a bilancio una plusvalenza da 7 milioni per il prestito al Bayern Monaco più 21 per il riscatto. Il 18enne centrocampista offensivo Ikonè, campione d’Europa Under 17 con la Francia, avrebbe firmato il suo primo contratto (triennale) da professionista con la Signora, che ha così dribblato la concorrenza di Arsenal e Manchester City.

Alla luce degli scenari attuali tra Torino e Parigi, si complica l’operazione tra la Juve e il Psg per Cavani, oggetto del desiderio anche dell’Atletico Madrid. Il “Matador” è il primo sostituto individuato da Marotta e Allegri per il partente Morata, altro obiettivo del solito Psg, oltre che di Arsenal, United e Chelsea. L’attaccante spagnolo ha fretta di conoscere il suo futuro: “Spero che la mia situazione si risolva al più presto – ha detto all’emittente Cope -. Il mio obiettivo è di giocare dove mi vogliono di più, ma nessuno mi ha ancora detto cosa accadrà. Il mio futuro dipende dalle decisioni delle due società”. L’appuntamento tra la Juve e il Real Madrid è in calendario nei prossimi giorni e verrà sfruttato dai torinesi per chiedere informazioni non tanto su Isco, blindato dal suo tecnico Zidane e in calo nell’indice di gradimento bianconero, quanto sul 22enne ex Inter Kovacic, il nome nuovo in orbita juventina. Ma per il ruolo di trequartista sono in rialzo anche le quotazioni di Mkhitaryan, l’armeno della scuderia Raiola che ha deciso di non rinnovare il suo contratto in scadenza nel 2017 con il Borussia Dortmund. Il vicepresidente bianconero Nedved stravede per lui, che quest’anno ha collezionato la bellezza di 23 gol in 52 presenze. Il problema è che il 27enne Mkhitaryan pretende 5-6 milioni a stagione, ingaggio che gli offrirebbero i due Manchester, Arsenal e Chelsea. No, questa volta il Psg sembra estraneo ai giochi. 

juventus

serie A
Protagonisti:
dani alves
jonathan ikonè

Fonte: Repubblica

Commenti