Juventus, Berardi slitta: resta un altro anno al Sassuolo

Juventus, Berardi slitta: resta un altro anno al SassuoloDomenico Berardi (agf) TORINO – Sei su sei. Tutte le nazionali in cui militano i giocatori juventini hanno vinto la prova di esordio di Euro 2016. Lo sottolinea, con un certo orgoglio, il canale Twitter della Juventus, il club più rappresentato ai campionati continentali (12 convocati, come il Liverpool). Ottimo debutto per la BBC bianconera e azzurra, celebrata dai giornali stranieri. Deludenti invece le prove dei due giocatori di Allegri più chiacchierati sulle frequenze di radiomercato, il francese Pogba e lo spagnolo Morata, al centro del vertice tra Juventus e Real Madrid. In Spagna non hanno dubbi: l’appuntamento è imminente. La Signora, invece, smentisce di avere programmato per questi giorni un viaggio in Spagna: l’incontro dovrebbe essere slittato all’inizio della prossima settimana.

MORATA VERSO IL CHELSEA, BERARDI RESTA AL SASSUOLO – Sono poche, comunque, le possibilità bianconere di trattenere Morata. Marotta prepara un’offerta da 15-20 milioni, ma intanto tiene sotto osservazione il belga Lukaku, altro campione da rivedere dopo la prova con più ombre che luci contro l’Italia. Intanto l’ad sonda nuovamente il terreno per Lapadula, a maggior ragione ora che Berardi resterà con tutta probabilità un altro anno al Sassuolo: il ragazzo ha infatti chiesto e ottenuto di concludere il suo ciclo neroverde prima di trasferirsi in bianconero. Tornando a Morata, la storia è ormai nota: il Real vuole esercitare l’opzione di “recompra” da 30 milioni per poi cederlo al doppio o quasi in Premier League. In pole, secondo l’Independent, c’è quel Chelsea che preferirebbe lo spagnolo allo stesso Lukaku. I Blues di Conte hanno un buon margine di vantaggio sul Manchester United di Mourinho. Sarebbero invece fuori dalla corsa Arsenal e Psg, ipotesi scartate dal nueve bianconero.

IL REAL NEGA IL PRESTITO DI KOVACIC – I campioni d’Italia dovranno probabilmente rinunciare anche al prestito di Kovacic. La Casa Blanca è infatti disponibile a cedere il centrocampista croato soltanto a titolo definitivo per 25 milioni. In questo clima è probabile che la Juve rafforzi ulteriormente le difese intorno a Pogba, la splendida “obsesión” del suo connazionale Zidane. La prima offerta della Casa Blanca, a detta di Sport Mediaset, sarebbe di “appena” 80 milioni, cifra che non verrebbe ritenuta congrua in corso Galileo Ferraris. Ma se come sembra Florentino Perez rilancerà oltre quota 100 milioni, il club bianconero dovrà inevitabilmente fare due conti. La più grande plusvalenza della storia del calcio coprirebbe, oltre ai 32 milioni già spesi per Pjanic, anche gli acquisti di André Gomes (50 milioni) e uno tra Mascherano e Kovacic (25).
 

juventus

serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti