Giovanni Scotto: “A centrocampo Kums può arrivare facilmente, ci sono tutte le premesse per concludere l’operazione”

GIOVANNI SCOTTO, giornalista de Il Roma, esperto di mercato: “Conosco Sebastiani, fa bene il suo lavoro ma si sbilancia troppo spesso. Il Pescara parla con chiunque di Lapadula, anche con il Milan oltre a Genoa, Napoli, Juve, Sassuolo. Il giocatore è isolato da queste tematiche e aspetta solo il progetto che lo attiri di più. Lapadula non ha detto “no” al Napoli, ma neppure sì. De Laurentiis è stato il primo a muoversi concretamente per l’attaccante, poi si sono inseriti altri club e la trattativa si è complicata. Gli agenti del giocatore hanno detto al Napoli che Lapadula può fare scelte a sorpresa. Quando era a Parma scelse di andare a Teramo, in Lega Pro. Queste parole non sono piaciute a Giuntoli perché, in realtà, su Lapadula è forte il Sassuolo, che gli offre un progetto intrigante con la Juve alle spalle. Il Napoli non vuole cedere Gabbiadini, offerte al momento non ce ne sono e De Laurentiis è ancora convinto di poter trattenere l’attaccante. A centrocampo Kums può arrivare facilmente, ci sono tutte le premesse per concludere l’operazione. La prima scelta, però, non è lui. Oggi ci potrebbe essere l’incontro tra Giuntoli e l’agente di Herrera: i due cercheranno di capire quale offerta fare al Porto. Ionita è un nome che torna di moda, così come Saponara e Soriano. Ciò significa che ci sono diverse difficoltà per i principali obiettivi. Il Napoli lavora da mesi al rinnovo di contratto di Koulibaly ma il calciatore ha preferito aspettare. De Laurentiis era pronto a raddoppiargli l’ingaggio ma il suo entourage ne chiede 3 annui per restare”.

Fonte: Radio Punto Zero

Commenti