Euro 2016; Girone B, un thrilling lungo novanta minuti. Tremano gli inglesi

Ci mancava solo l’intervento del presidente della Federcalcio, Dyke, che, alla vigilia di un match fondamentale per il futuro dell’Inghilterra, non ha trovato di meglio da fare che dare un ultimatum al suo ct: «O arriva almeno in semifinale o la sua storia finisce qui». Nonostante un contratto che si riteneva lo dovesse portare fino ai Mondiali 2018. Povero Hogdson. Già ha i suoi problemi. Deve fare i conti con i giocatori più stanchi d’Europa, gli inglesi arrivano sempre a giugno provati da una stagione infinita. Ha puntato su una squadra giovane e quindi senza esperienza, come testimoniato dalla vittoria buttata contro la Russia. In molti non lo considerano tatticamente all’altezza. E ora scopre anche di avere il nemico in casa. Ha 4 punti l’Inghilterra, per passare il turno dovrebbero bastare. Dovrebbero. Perché questo è un girone trappola. Dopo due giornate, nessuno è qualificato e nessuno eliminato. Più che mai in corsa la Slovacchia, reduce dal successo sulla Russia e avversario odierno degli inglesi.
MAREKHIARO
Hamsik è così in forma che sta mettendo paura al Napoli. Non tanto per quella frase del ct Kozak sintetizzata così: «Il Napoli è troppo piccolo per lui». In realtà aveva detto che questi anni con il Napoli l’hanno rinforzato al punto da essere pronto per una grandissima squadra. Comunque, una gaffe. Ma, piuttosto, a spaventare tifosi e società, sono arrivate le dichiarazioni dell’agente del giocatore, Venglos, che, come sempre i procuratori in questi casi, ha colto la palla al balzo: «Al 50% resterà al Napoli, ma in questi giorni mi hanno chiamato in tanti». Un’altra richiesta di aumento, dopo quella di Koulibaly, che farà infuriare De Laurentis.
VARDY O NO
Sogna di passare il turno, per la prima volta nella storia, anche il Galles di Bale, che ieri ha postato una foto mentre fa crioterapia, forse come benevola provocazione nei confronti dei russi che al gelo sono abituati. Non solo da un punto di vista climatico. La nazionale di Slutsky scende in campo con la spada di Damocle dell’esclusione della competizione. Questo non è solo un girone trappola, è anche il girone della paura, con gli incroci fra hooligans che propone. Ieri non ha dimostrato grande intelligenza Smolov, attaccante fra l’altro appena comprato da un squadra inglese, il Southampton. In conferenza stampa ha difeso gli ultrà suoi connazionali: «Ci sono numerosi video ha detto che dimostrano come siano stati provocati da inglesi e gallesi». Da Hogdson invece è arrivato un appello ai tifosi inglesi: «Venite a divertirvi. Basta, per carità, guerriglia e combattimenti». C’è curiosità di vedere se Vardy, dopo il gol al Galles, verrà confermato. «Non ci sono ragioni per cambiare» ha dribblato la domanda il ct inglese, senza chiarire se si riferisse alla formazione del primo tempo o a quella del secondo.

ilmessaggero

Commenti