Lazio, Felipe e il rimpianto United: “Se arriva la proposta giusta…”

Lazio, Felipe e il rimpianto United: "Se arriva la proposta giusta..."Felipe Anderson (agf) ROMA – Chissà quante volte Lotito avrà ripensato a quel “no, grazie”, con il quale il 29 agosto dell’estate scorsa rispose all’offerta del Manchester United per Felipe Anderson. Una proposta monstre, da ben 50 milioni di euro, quella che i Red Devils misero sul piatto per tentare di convincere il presidente della Lazio a cedere il gioiellino brasiliano. Non ci riuscirono e alla fine decisero di investire su un altro talento, il francese Martial.

UN RIFIUTO DA 50 MILIONI, POI IL CALO DELLA VALUTAZIONE – Disse no, Lotito, perché convinto che quelle doti straordinarie mostrate da Felipe nella stagione scorsa potessero migliorare ancora e, aiutato dalla presenza della Lazio nelle Coppe Europee, salisse anche in termini di valore economico. I calcoli però si sono rivelati errati, perché Anderson, così come tutto il resto della squadra, ha subìto un’involuzione evidente rispetto all’anno precedente. E così come le sue prestazioni sono calate (nonostante 9 gol e 6 assist stagionali), allo stesso modo è scesa a picco pure la sua valutazione, almeno dimezzata rispetto all’estate scorsa. Il problema, però, è che quel rifiuto non ha generato rimpianti solo sul fronte societario, ma pure da quello del calciatore brasiliano. 

FELIPE: “ME NE ANDRÒ QUANDO ARRIVERÀ L’OFFERTA GIUSTA” – A lasciarlo intendere tra le righe è lo stesso Felipe Anderson, che spiega così la situazione ai media brasilianI: “Non so perché alla fine non se ne sia fatto nulla con il Manchester United. Ma sono tranquillo, ho un contratto lungo davanti a me e un buon rapporto con il mio club. Quando riceverò una proposta che sia buona per me, ma soprattutto per la Lazio, lascerò Roma. Ma per il momento sono tranquillo”. A rendere meno tranquillo il club, però, c’è quel cambio di agente comunicato in sordina qualche giorno fa, con il passaggio di Anderson nella scuderia di Bertolucci, Joorabchian e Zahavi, specialisti nel portare calciatori brasiliani in Premier League e al Chelsea in particolare (vedi Ramires, Pato, Oscar, David Luiz e Paulinho). Un indizio da non trascurare.

calcio

ss lazio
serie A
calciomercato
Protagonisti:
felipe anderson

Fonte: Repubblica

Commenti