Donadoni: “Raccolto meno di quanto meritato”

L’allenatore del Bologna Roberto Donadoni, prima della partita della 6^ giornata di Serie A in casa del Sassuolo, esorta i suoi a rimanere concentrati indipendentemente dal nome dell’avversario. L’allenatore ha incoraggiato Petkovic e Mbaye, mentre Mattia Destro è da valutare

“Non dobbiamo pensare a quello che  abbiamo fatto. Non è la maglia dell’avversario che hai di fronte a fare la differenza, se questo non lo capiamo siamo destinati a fare sempre ‘up and down'”. Roberto Donadoni in conferenza stampa prima della partita contro il Sassuolo chiede ai suoi di non rilassarsi dopo il buon pareggio contro l’Inter. “Indubbiamente quello che abbiamo espresso in campo è inferiore rispetto a quanto raccolto finora, ma se attribuiamo questo alla malasorte o a qualcosa di analogo e invece non pensiamo a quanto si può e si deve produrre saremo sempre in balia degli eventi. Dobbiamo ancora di più lavorare su noi stessi, capire che serve ancora più concretezza ed efficacia. Il Sassuolo a Cagliari ha mostrato condizione atletica e si è sbloccato, hanno spessore e voglia, dobbiamo stare attenti”.

Il tecnico dei rossoblù ha parlato anche dei singoli, a cominciare da Petkovic: “Ha fatto una buona prestazione. Ora deve trovare continuità, lavorando di più su se stesso, poi le occasioni ci saranno. Mbaye deve  lavorare sulla personalità e sulla sua convinzione di poter stare a buoni livelli, non limitandosi a fare solo il suo compito”. Donadoni spera di poter recuperare il suo centravanti Mattia Destro, capocannoniere del Bologna la scorsa stagione con 11 gol:  “Lo valutiamo oggi anche sulla base delle sue sensazioni. Non è escluso, lo aspettiamo. Deve essere trascinato dall’entusiasmo dei suoi compagni”.

Fonte: SkySport

Commenti