Inzaghi: “Restiamo sul pezzo. Milinkovic? Out”

Simone Inzaghi, allenatore della Lazio (Getty)

“Nessun contraccolpo psicologico, dobbiamo restare aggrappati alle big”. Così l’allenatore biancoceleste in conferenza stampa, prima della sfida col Verona: “Mauricio lo conosco bene, si farà trovare pronto”. Sul serbo e l’ex Valencia: “Out dai convocati”. E de Vrij: “Può rientrare col Sassuolo”

“Dobbiamo restare sul pezzo!”. Dopo la sconfitta contro il Napoli, l’obiettivo della Lazio è rialzarsi subito contro il Verona. I 4 gol si fanno sentire, ma Inzaghi predica calma e tiene botta: “Nessun contraccolpo psicologico”. Dagli infortunati all’esclusione di Milinkovic causa problema muscolare, fino a Nani: “Anche lui out, vogliamo farlo giocare contro lo Zulte Waregem”. Queste le parole di Simone Inzaghi in conferenza stampa pre-Verona.

“Milinkovic out. Napoli? Nessun contraccolpo”

“Cose che capitano, voltiamo pagina. Testa a Verona. Milinkovic ha un affaticamento, non è stato ancora smaltito e abbiamo preferito tenerlo a riposo, è out dai convocati. Mauricio lo conosco bene, l’ho trovato molto motivato e vedremo se domani sarà utilizzabile”. E ancora: “Ho fatto i complimenti alla squadra, abbiamo fatto tutto ciò che avevamo preparato. Il primo tempo abbiamo avuto il 52% di possesso palla, è un dato significativo. Siamo stati bravi. Secondo me abbiamo fatto tutto il possibile, ma ho trovato bene la squadra. Poi sono successi quegli episodi lì, forse avremmo dovuto fare un po’ di attenzione sul primo gol”. Difesa a 3: “La mia certezza è sempre quella, Leiva gioca davanti la difesa ed è il suo ruolo. Poi l’ho spostato per necessità, ora possiamo far giocare Patric nei tre in difesa. Oggi abbiamo provato così, domani mattina deciderò cosa fare. Si può anche giocare a 4, vediamo”. Ancora, sul Napoli. Contraccolpo psicologico: “No, non penso. Nel primo tempo abbiamo acquisito certezze, è normale che il risultato condiziona tutto. E’ successo un caso più unico che raro”. 

“Nani non convocato. Sugli infortuni…”

Su Nani, è il suo momento? “Luis non è convocato domani, ha fatto una buona rifinitura ma è ancora presto. Preferisce allenarsi, l’obiettivo è farlo giocare giovedì. Sta crescendo, sta aumentando i carichi di lavoro, purtroppo è fermo dal 27 luglio e ha bisogno di tempo”. Capitolo de Vrij: “Per tutti i giocatori è un orgoglio giocare in Nazionale, noi dovremo cercare di recuperarlo per domenica. Siamo al limite, vogliamo farlo giocare col Sassuolo. Per gli altri ci vorrà un po’ più di tempo (Bastos e Basta ndr)”. Perché tutti questi infortuni in difesa? “Decido io la preparazione atletica, è normale che sia successo qualcosa mai verificatosi. L’anno scorso abbiamo avuto pochissimi infortuni, quest’anno abbiamo l’Europa e probabilmente abbiamo accusato un po’. Prima della sosta saremo in emergenza, ma confido in quelli che giocheranno col Verona. Sicuramente non faranno rimpiangere gli altri. Dobbiamo restare sempre sul pezzo, rimanere aggrappati alle grandi squadre dei 4 primi posti”.

“Hellas? Gara difficile”

Ancora, su Mauricio, reintegrato in rosa: “E’ convocato, poi vedremo se utilizzarlo dall’inizio. Oppure verrà chiamato a gara in corso. Troveremo una squadra ben allenata, Pecchia ha vinto la Serie B e non è facile. I ragazzi sanno che affronteranno una gara difficile”. 

Fonte: SkySport

Commenti