Euro 2016, l’Islanda celebra i suoi eroi sconfitti dalla Francia: a Reykjavik è Geyser Sound

Festa grande a Reykjavik per il ritorno in patria della nazionale islandese protagonista degli Europei dove è stata capace di arrivare fino ai quarti dove si è dovuta arrendere ai padroni di casa della Francia. Migliaia di persone hanno invaso le strade della capitale per rendere omaggio ai suoi beniamini protagonisti dell’impresa di eliminare negli ottavi di finale l’Inghilterra. In totale il bilancio degli islandesi è di una sconfitta, 5-2 contro i ‘bleus’, 2 pareggi, con Portogallo e Ungheria, e due vittorie, quelle con Austria e Inghilterra.

Dei 330mila abitanti dell’isola situata nel nord Atlantico, molti erano presenti sulla collina dove si trova il parco Arnarholl. Tra i più acclamati dal pubblico il co-allenatore Lars Lagerbaeck che assieme alla squadra, protagonista di una passerella per le vie della città su due pullman scoperti, è stato travolto dall’affetto dei tifosi. «Vedere queste migliaia di persone riversate per le strade che ci hanno accompagnato dall’aeroporto fino in centro città è qualcosa di fantastico e ci rende ancor più consapevoli dell’impresa che questa squadra è stata in grado di fare», ha detto Lagerbaeck.

ilmessaggero

Commenti

Questo articolo è stato letto 744 volte