Mario Giuffredi: “Il Napoli ha una rosa importante, ma non credo si possano ruotare più di tre giocatori a partita”

A Radio Crc nel corso di “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Mario Giuffredi, procuratore

“L’emozione della Champions era grande, per me più che per Hysaj. Si tratta del mio primo giocatore in Champions con la maglia della mia città per cui non nascondo l’emozione. Ieri il Napoli non ha commesso errori individuali, la difesa non era posizionata bene in occasione del gol. Sul traversone Hysaj si è trovato in mezzo a due giocatori, ma il reparto difensivo ha disputato un’ottima partita. La preparazione non è ancora al massimo, la Dinamo era messa meglio e poi giocava in casa, per cui ritengo che il Napoli abbia disputato un’ottima partita.

Le squadre di Sarri sono abituate a giocare a calcio, ma in alcune situazioni devono imparare a gestire le partite. Ieri, il Napoli è stato bravo perché ha rimesso le cose a posto nel primo tempo e poi ha portato il match a morire. Sono convinto che Sarri, siccome è un grandissimo allenatore, saprà adeguarsi alle situazioni.

Il Napoli ha una rosa importante, ma non credo si possano ruotare più di tre giocatori a partita. Credo che contro il Bologna, dunque, possa cambiare qualcosa rispetto alla gara di ieri e immagino che giocherà Gabbiadini. L’attaccante, per esprimersi al meglio, deve sentire la fiducia totale di Sarri e non so se l’avrà mai”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti