Sassuolo-Udinese 1-0: decide Defrel, i friulani sbattono sulla traversa

REGGIO EMILIA – Più forte delle assenze. Nonostante i tanti infortunati il Sassuolo riesce a piegare 1-0 l’Udinese e a conquistare tre punti che permettono ai neroverdi di scavalcare in classifica i friulani. La squadra di Di Francesco si esprime meglio nel primo tempo, nel corso del quale trova il meritato vantaggio, ma subisce il ritorno degli ospiti nella ripresa. Iachini gioca tutte le carte a sua disposizione e i cambi riescono a dare più peso all’attacco bianconero. Il Sassuolo vacilla, soffre ma riesce a mantenere inviolata la porta di Consigli salvato due volte dalla traversa.

IACHINI CAMBIA LA COPPIA D’ATTACCO – Di Francesco deve fare i conti con una lunga lista di indisponibili (Cannavaro, Gazzola, Missiroli, Duncan, Sensi, Berardi e Matri), e per il tridente offensivo sceglie Defrel come punta centrale, supportato da Politano e Ragusa sugli esterni. A centrocampo Mazzitelli viene preferito a Pellegrini. Iachini, privo di Widmer, Badu e Hallfredsson, inserisce Jankto nella linea mediana a tre e fa turnover in avanti, dando spazio alla coppia Thereau-Penaranda, entrambi partiti dalla panchina mercoledì contro la Fiorentina.

IL SASSUOLO FA LA PARTITA – Le squadre iniziano in modo compassato: il ritmo è blando, ma fin dalle prime battute appare chiaro come sia il Sassuolo a voler fare la gara. I neroverdi tengono in mano le redini del gioco e il settore dove si dimostrano più intraprendenti è quello di destra. L’intesa tra Politano e Lirola, che cerca spesso la sovrapposizione, funziona bene e il terzino del Sassuolo mette in mezzo un paio di cross che creano apprensione alla difesa friulana. Il traversone più insidioso, però, è quello di Biondini al 13′: sul colpo di testa di Ragusa l’Udinese si salva in corner.

DEFREL SBLOCCA LA GARA  – Attorno alla mezz’ora il Sassuolo aumenta la pressione e riesce a dare più fluidità alla sua manovra. Il tiro di Politano su invito di Ragusa, respinto da Karnezis al 31′, è il preludio del vantaggio dei padroni di casa. Tre minuti più tardi Lirola crossa dalla destra, la difesa friulana manca l’intervento e Defrel trova la deviazione vincente sotto porta. Prima dell’intervallo è ancora il Sassuolo ad avere due occasioni, entrambe con Ragusa che non riesce a raddoppiare, mentre l’unico tiro dell’Udinese arriva in pieno recupero, ma Penaranda non inquadra la porta.

FRIULANI PIU’ DECISI NELLA RIPRESA – Nella ripresa il cambio di modulo adottato da Iachini sul finire del primo tempo, con l’ingresso in campo di Zapata al posto di De Paul, inizia a dare i suoi frutti. L’Udinese ha più peso in avanti e le altre due sostituzioni (Perica ed Ewandro per Penaranda e Thereau) garantiscono ulteriore brillantezza alla fase offensiva degli ospiti. Il Sassuolo arretra troppo e non riesce più a presentarsi pericolosamente dalle parti di Karnezis. Nonostante la supremazia territoriale, però, l’Udinese non va oltre due conclusioni di Kone, la prima alta e la seconda neutralizzata da Consigli.

DUE TRAVERSE FERMANO L’UDINESE – La gara si accende nel finale, quando i bianconeri compiono il massimo sforzo per pareggiare. All’84’ Acerbi evita un comodo tap-in di Zapata da pochi passi mettendo in angolo, mentre all’89’ è una doppia traversa a salvare il Sassuolo. Antei rischia l’autogol sul cross teso di Perica, ma la palla si stampa sul montante alto che dice ancora di no a Felipe – autore di un imperioso stacco di testa – sugli sviluppi del successivo corner. Il triplice fischio viene accolto come una liberazione dal pubblico di casa che festeggia una vittoria sofferta e per questo ancora più pesante.

SASSUOLO-UDINESE 1-0 (1-0)
SASSUOLO (4-3-3): Consigli 6; Lirola 7, Antei 6, Acerbi 6, Peluso 6.5; Mazzitelli 6 (21′ st Pellegrini 6), Magnanelli 6, Biondini 6; Politano 6.5, Defrel 6.5 (35′ st Iemmello sv), Ragusa 6 (19′ Ricci 5.5). In panchina: Pomini, Pegolo, Terranova, Dell’Orco, Letschert, Adjapong. Allenatore: Di Francesco.
UDINESE (4-3-1-2): Karnezis 6; Heurtaux 5.5, Danilo 5.5, Felipe 6, Ali Adnan 5; Kone 6, Kums 6, Jankto 5.5; De Paul 5 (38′ Zapata 6); Penaranda 5.5 (16′ st Perica 6.5), Thereau 5 (29′ st Ewandro sv). In panchina: Scuffet, Wague, Angella, Fofana, Armero, Lodi, Armenakas, Balic, Matos. Allenatore: Iachini.
ARBITRO: Doveri di Roma.
RETE: 34′ pt Defrel.
NOTE: Pomeriggio di sole, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Peluso, Heurtaux, Danilo, Biondini, Magnanelli. Angoli: 9-6 per l’Udinese. Recupero: 1′ pt; 4′ st.

sassuolo calcio

udinese
serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti