Napoli-Empoli 2-0: Mertens e Chiriches in gol, Sarri pronto per la Juve

NAPOLI – Il Napoli torna a vincere al San Paolo, dando continuità al successo di Crotone, e lanciandosi nel migliore dei modi verso la supersfida di sabato allo Juventus Stadium. Contro l’Empoli, ci pensano il falso nueve Mertens e Chiriches, alla prima da titolare in questo campionato, a regalare i tre punti a Maurizio Sarri, in una gara che dissipa le critiche per l’espulsione di Gabbiadini e dà fiducia agli azzurri in vista del prossimo big match. Niente da fare per gli uomini di Martusciello, che regala un tempo al Napoli e mostra timidi segnali di reazione solo dopo aver subito il vantaggio partenopeo.

C’È JORGINHO – Maurizio Sarri sceglie a sorpresa Jorginho e non Diawara, forse preservato per la gara con la Juventus; stesso discorso vale sicuramente per Hamsik, Maksimovic e Hysaj, sostituiti rispettivamente da Zielinski, Chiriches e Maggio. In avanti manca lo squalificato Gabbiadini ma c’è il ritorno di Insigne, che ha abbandonato quei capelli biondi che rimarranno indissolubilmente legati alla serataccia col Besiktas; con lui Mertens, a fare il falso centravanti, e Callejon. Martusciello, dal canto suo, preferisce Mchedlidze a Maccarone al fianco di Pucciarelli, con Saponara nelle vesti di suggeritore, mentre è Veseli, alla terza presenza in A, a sostituire l’infortunato Laurini.


MONOLOGO PARTENOPEO – Il primo tempo è tutto di marca partenopea, sebbene il risultato resti inchiodato sullo 0-0: l’Empoli deve accontentarsi di fare pressing e stringere i denti, perché la squadra di Sarri è in serata e ha voglia di riprendersi il San Paolo, dopo due sconfitte interne consecutive (con Roma e Besiktas). I padroni di casa dominano in fase di palleggio ma solo dopo la mezz’ora cominciano davvero ad incidere in attacco, costringendo Skorupski a due grandi interventi, su Mertens prima e Callejon poi. Il migliore del primo tempo, però, è Insigne, che fa pace col San Paolo convincendo soprattutto nelle vesti di suggeritore. Sul fronte opposto, Pepe Reina chiude da spettatore non pagante la prima metà della sua centesima gara in azzurro, facendosi notare solo per un’uscita di testa fuori area, per fermare una ripartenza di Mchedlidze.

SBLOCCA MERTENS – Il Napoli ha il merito di non farsi prendere dalla frenesia e dal nervosismo per un gol che non arriva e la dea bendata lo premia: dopo poco più di cinque minuti di gioco nella ripresa, la deviazione di Dimarco sul cross di Callejon vanifica l’uscita di Skorupski e lascia a Mertens il più comodo dei palloni da insaccare, per quello che è il suo 40/o centro ufficiale in azzurro. Subito il gol, l’Empoli rischia di capitolare ancora (Skorupski risponde anche alla bomba di Jorginho), poi si sveglia e fa lavorare un po’ anche Pepe Reina, la cui prima vera parata è da applausi, sul destro del subentrato Maccarone, lesto a calciare a rete su un cross di Dimarco deviato sulla traversa.

CHIRICHES CHIUDE I CONTI – La botta di Big Mac è un campanello d’allarme, il Napoli deve chiudere la partita e ci riesce al minuto 81: corner dalla destra, il neo-entrato Hamsik spizza verso il secondo palo e Chiriches, ben appostato, può mettere in porta senza difficoltà. Il tempo che resta da giocare non regala emozioni e Sarri può sorridere, con lo sguardo rivolto alla supersfida dello Juventus Stadium. È notte fonda, invece, per i toscani, che non vincono (e non segnano) dal successo sul Crotone della terza giornata.

NAPOLI-EMPOLI 2-0 (0-0)
NAPOLI (4-3-3): Reina 7, Maggio 6 (32′ st Hysaj sv), Chiriches 6.5, Koulibaly 6.5, Ghoulam 6, Allan 6.5 (25′ st Hamsik sv), Jorginho 6 (26′ st Diawara sv), Zielinski 6, Callejon 6.5, Mertens 7, L.Insigne 6,5. (22 Sepe, 1 Rafael, 62 Tonelli, 19 Maksimovic, 3 Strinic, 30 Rog, 4 Giaccherini, 77 El Kaddouri, 94 R.Insigne). All.: Sarri 6.
EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski 7, Veseli 6.5, Bellusci 6, Costa 6, Dimarco 6.5, Krunic 5.5 (10′ st Tello 5.5), Diousse 5.5, Buchel 5.5 (25′ st Croce 6), Saponara 5.5, Pucciarelli 5, Michedlidze 6 (21′ st Maccarone 6). (1 Pugliesi, 23 Pelagotti, 3 Zambelli, 5 Mauri, 19 Barba, 21 Pasqual, 24 Cosic, 31 Pereira, 89 Marilungo). All.: Martusciello 5.5
ARBITRO: Mariani di Roma
RETI: nel st 6′ Mertens, 35′ Chiriches
ANGOLI: 12-7 per il Napoli
RECUPERO: 0′ e 4′
AMMONITI: Bellusci, Mertens, Tello per gioco scorretto
SPETTATORI: 12 mila.

ssc napoli

empoli calcio
serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti