Yaya Tourè, scuse al City: può rientrare in campo

Il centrocampista del Manchester City Yaya Tourè chiede scusa dopo il duro scontro con il nuovo tecnico Pep Guardiola a settembre e l’esclusione del giocatore dalla lista Champions. L’ivoriano si scusa pubblicamente con un comunicato su Facebook: “Vorrei scusarmi a nome mio e di tutti coloro che mi rappresentano per le incomprensioni del passato con lo staff manageriale e con tutte le persone che lavorano nel club”, ha scritto Yaya Touré riferendosi anche alla dura presa di posizione del suo agente un mese e mezzo fa nei confronti di Guardiola.

“Tali dichiarazioni non rappresentano le mie opinioni sul club o sulle persone che vi lavorano. Nutro solo rispetto per il Manchester City e auguro il meglio alla squadra. Sono immensamente orgoglioso di aver avuto un ruolo importante nella storia del club e voglio aiutare questa società ad avere ancora nuovi successi – ha proseguito sui social il centrocampista – Vivo per giocare a calcio e per far divertire i tifosi. A questo proposito, vorrei ringraziare tutti i fan per i loro messaggi in questo periodo difficile. Questo significa molto per me e per la mia famiglia”. Guardiola all’epoca disse che Tourè non avrebbe più giocato finché non avesse chiesto scusa. Le scuse sono arrivate, ora il giocatore attende il campo.

Fonte: Sky

Commenti