Torna Croce, Martusciello: “Empoli, fai l’impresa”

L’allenatore dell’Empoli, Giovanni Martusciello, alla prima stagione in panchina (Getty)

Ci siamo, il derby è ormai alle porte. L’Empoli è pronta a sfidare la Fiorentina dopo i risultati positivi di un anno fa, quando la squadra di Giampaolo vinse in casa e pareggiò al Franchi. Domani al Castellani Sousa proverà a trovare la prima vittoria contro l’Empoli da allenatore viola, mentre Martusciello – alla prima stagione sulla panchina della squadra che lo aveva lanciato da giocatore – insegue il primo successo nel derby dopo averne deciso uno, nel 1997, in campo. I sorrisi per l’allenatore ischitano arrivano tutti da Daniele Croce che si è allenato con la squadra anche nella rifinitura della vigilia e che sembra pronto a partire dal 1’ dopo aver recuperato dalla lesione muscolare al polpaccio che lo aveva tenuto fermo per qualche giorno.

“Il derby è sempre una gara particolare, siamo consapevoli di affrontare una squadra molto forte come la Fiorentina”, ha esordito in sala stampa Giovanni Martusciello. “Loro sono forti ed organizzato, hanno idee di gioco importanti e dovremo essere bravi ad affrontarli nella maniera giusta”, prosegue l’allenatore azzurro che poi commenta il gol-vittoria nel derby del ’97: “Racchiudo tanti sentimenti positivi pensando a quella partita. E’ una gara che è rimasta nella storia e quella rete mi ha permesso di diventare un simbolo per questa società e per questa città. So che il popolo empolese ci tiene in particolar modo a questa partita e noi vogliamo fargli un bel regalo. Un po’ di tensione può esserci, ma fa parte del gioco e la dobbiamo saper gestire”.

Martusciello parla anche della sosta e delle due settimane di “stop” dopo la bella vittoria contro il Pescara: “Quel successo ci ha permesso di lavorare con maggiore tranquillità. La squadra però si è riunita al completo soltanto in questa settimana ed ci siamo avvicinati alla partita in maniera diversa rispetto ad altre volte. Ma ci arriviamo con più autostima”. L’allenatore azzurro parla anche dei precedenti di questa sfida: “All’Empoli di Spalletti e a quello di Giampaolo ruberei il risultato che hanno ottenuto contro i viola. Il comune denominatore è stato il senso di appartenenza di questa squadra: dovremo avere il desiderio di far felice il nostro pubblico perché – aggiunge Martusciello – tramite questa partita l’Empoli può alzare la testa contro rivali che sono da sempre più forti e più blasonati di noi”. Commento anche sui singoli, soprattutto sulle condizioni di Croce: “Sta bene, si è allenato con la squadra e mi ha dato dei segnali importanti. Sarà sicuramente della partita”. Infine, qualche indizio di formazione: “Credo che per dieci/undicesimi la squadra base sia stata trovata, avevo bisogno di certezze e adesso ne ho. Veseli ha caratteristiche fisiche che ci danno grandi garanzie. L’autostima si fortifica coi punti e – conclude Martusciello – le belle prestazioni purtroppo non bastano”.

Fonte: SkySport

Commenti