Pioli amaro: “Nella ripresa ci siamo disuniti”

In vantaggio 2-0 dopo un ottimo primo tempo, l’Inter di Pioli si è fatta raggiungere e superare nel finale dall’Hapoel Be’er Sheva. Il 3-2 in Israele, segna per i nerazzurri l’eliminazione dall’Europa League, con un turno d’anticipo. Nel post-gara, Stefano Pioli è molto amareggiato: “Le partite durano 95 minuti, noi ci siamo disuniti e abbiamo finito per subire situazioni difensive che non possono e non devono più capitare” ha spiegato.

Ripresa choc – “Ci dovremo lavorare molto. Nel primo tempo abbiamo dominato, era sufficiente avere lo stesso atteggiamento ma nella ripresa siamo stati troppo individualisti. Siamo stati presuntuosi – ha aggiunto l’allenatore dell’Inter – e non possiamo essere soddisfatti del nostro lavoro. È soprattutto un problema mentale, vedendo il primo tempo credo si possa dire che la squadra è composta da tanta qualità ma, mai come oggi, potete vedere come chi sa soffrire nei momenti difficili della partita riesce a venire fuori e a ottenere i tre punti”.

“Non abbiamo giocato da Inter” – “Nel secondo tempo non abbiamo giocato da Inter. Ci siamo abbassati troppo, ho cercato alla fine di inserire giocatori freschi per alzare il ritmo e credo che fosse corretto farlo per riprendere le redini della partita”. Pioli non vuol credere a un calo fisico: “Pur essendo in inferiorità numerica, nei minuti finali abbiamo avuto due palle gol per vincere la partita”, ha concluso.
 

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 193 volte