Napoli-Sassuolo 1-1: Defrel gela il San Paolo

NAPOLI – Era una gara assolutamente da non fallire per il Napoli. Un successo avrebbe consentito ai partenopei di rimanere in scia al treno Champions e di tornare a -6 dalla capolista Juventus. Gli azzurri, invece, vengono fermati 1-1 dal Sassuolo che riprende la gara nel secondo tempo con un gran gol di Defrel e interrompe una serie negativa di quattro sconfitte consecutive. Il problema della squadra di Sarri resta quello evidenziato più volte nelle ultime uscite: ad un possesso palla talvolta schiacciante e alla mole di gioco prodotto non corrispondono altrettante occasioni da rete. Manca la profondità che lo scorso anno sapeva garantire Higuain e l’assenza di Milik, capace a inizio stagione di non far rimpiangere troppo il Pipita, si conferma pesantissima. Gabbiadini, invece, spreca l’ennesima chance di scalare le gerarchie nel reparto offensivo azzurro, confermando di non trovarsi troppo a suo agio in posizione di punta centrale.
 
TURNOVER PER SARRI – Sarri si affida al turnover e concede chance importanti a elementi fin qui poco impiegati. Si rivedono Strinic sulla corsia sinistra di difesa e Jorginho in mezzo al campo, mentre al centro della difesa c’è Chiriches a far coppia con Koulibaly (Albiol riposa dopo il rientro in Champions contro la Dinamo Kiev). In avanti torna titolare Gabbiadini, supportato da Callejon e Insigne. Nel Sassuolo, costretto ancora a rinunciare a pedine davvero importanti del suo scacchiere, Defrel non è al meglio e parte dalla panchina. La metà iniziale del primo tempo non regala particolari sussulti, anche se il ritmo è intenso. Il Napoli prova a sviluppare il suo gioco palla a terra, ma gli emiliani si difendono con ordine e non disdegnano di ripartire cercando di dare ampiezza alla propria manovra sulle corsie laterali.
INSIGNE SBLOCCA LA GARA – Strinic soffre la spinta di Politano, ma la retroguardia azzurra tiene grazie a un granitico Koulibaly, assistito bene da Chiriches. Con il passare dei minuti il Napoli alza la pressione, rendendosi pericoloso al 22’ con Insigne che rientra sul destro e lascia partire un tiro che finisce di poco alto sulla traversa. Gli uomini di Sarri fraseggiano bene fino alla trequarti, ma faticano ad affondare e così il Sassuolo sembra in grado di andare al riposo sullo 0-0. Al 42’, però, da una potenziale occasione di marca neroverde sull’asse Missiroli-Ragusa si scatena il micidiale contropiede del Napoli. Il lancio in campo aperto di Hamsik è perfetto, Insigne salta Gazzola e lascia partire un destro velenoso che, complice la deviazione di Cannavaro, beffa Consigli e sblocca la gara.
 
DEFREL ENTRA E SEGNA – Nella ripresa il Napoli appare in controllo del ritmo per lunghi tratti e l’ingresso in campo di Mertens, al posto di uno spento Gabbiadini, dà ancora più brillantezza alla fase offensiva azzurra. Gli uomini di Sarri, però, non riescono a trovare il colpo del ko e il Sassuolo ha l’enorme merito di rimanere sempre aggrappato alla sfida, senza disunirsi troppo. Al 64’, in una delle poche sortite offensive degli emiliani, il colpo di testa di Missiroli su cross di Ricci colpisce la traversa. La risposta del Napoli è affidata a un cross teso di Callejon sul quale Insigne, in spaccata sul palo opposto, non trova la porta di un soffio. A gelare il San Paolo, dopo varie conclusioni da fuori area tentate da un ottimo Hamsik, è il neo entrato Defrel. Il francese si inserisce con troppa facilità in mezzo alla difesa azzurra, perso sia da Chiriches che da Hysaj, e al volo trafigge Reina sul traversone perfettamente calibrato da Gazzola. I padroni di casa si gettano in avanti a testa bassa, ma le ultime speranze di conquistare l’intera posta in palio si infrangono sul palo colpito in pieno recupero da Callejon.
 
NAPOLI-SASSUOLO 1-1 (1-0)
NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Strinic; Allan, Jorginho (32’st Diawara), Hamsik; Callejon, Gabbiadini (18’st Mertens), Insigne (40’st Giaccherini). In panchina: Sepe, Rafael, Maggio, Maksimovic, Tonelli, Zielinski, Rog, El Kaddouri. Allenatore: Sarri.
SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Gazzola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Mazzitelli (15’st Pellegrini), Magnanelli, Missiroli (25’st Defrel); Politano (37’pt Ricci), Matri, Ragusa. In panchina: Pomini, Pegolo, Terranova, Dell’Orco, Antei, Adjapong, Lirola. Allenatore: Di Francesco.
ARBITRO: Valeri di Roma.
RETI: 41’pt Insigne, 37’st Defrel.
NOTE: serata fredda, terreno in ottime condizioni. Ammoniti: Strinic, Allan, Peluso, Mazzitelli, Ricci, Mertens, Ragusa. Angoli: 7-3 per il Napoli. Recupero: 2′, 3′. ssc napoli

sassuolo calcio
serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti