Cagliari, Rastelli: “La salvezza passa da Pescara”

Cagliari, Rastelli: "La salvezza passa da Pescara"Massimo Rastelli (lapresse) CAGLIARI – “La nostra salvezza passa per Pescara”. Malgrado i 12 punti di vantaggio sulla zona salvezza Massimo Rastelli non abbassa la guardia. E ha paura che una sconfitta all’Adriatico possa rimescolare i giochi. Per questo avvisa i suoi: “Abbiamo un buon margine ma non dobbiamo fidarci. Non andiamo in Abruzzo per due risultati, andiamo per cercare di vincere. Pensare di giocare per il pareggio sarebbe dannoso e controproducente. Vogliamo cercare di imporre il nostro gioco: è l’unico modo per ottenere un risultato positivo”.

IL PESCARA PUO’ FAR MALE A CHIUNQUE – L’allenatore rossoblu teme il Pescara, malgrado sia rimasta l’unica squadra a non aver ancora vinto in campionato (l’unico successo, contro il Sassuolo, è venuto a tavolino, ndr): “E’ in grado di fare male a chiunque e lo ha dimostrato anche a Roma. Ha molti giocatori brevilinei, veloci, che non danno punti di riferimento, attaccano e ripartono in massa accompagnando con i terzini. Dovremo dare il meglio di noi stessi”. Ai suoi Rastelli chiede di essere bravi nella lettura della partita. “Stiamo migliorando sotto quest’aspetto: capire quando l’avversario è in difficoltà e allora attaccarlo; viceversa, ricompattarci e difenderci”.

MAGLIA VERDE IN ONORE DELLA CHAPECOENSE – Per l’occasione torneranno tra i convocati Capuano e Tachtsidis. “Mi spiace che qualcuno abbia criticato in settimana le scelte operate per la Coppa Italia”, puntualizza Rastelli, “ma erano obbligate causa infortuni e stanchezza. Rinunciare in partenza a così tanti giocatori che ho lasciato a riposarsi a Cagliari indica chiaramente l’importanza che do alla gara di domani, dove mi serviranno elementi freschi”. Il Cagliari scenderà in campo con la maglia verde per onorare la memoria dei giocatori della Chapecoense, periti nel disastro aereo in Colombia. “Un gesto voluto dai ragazzi. Queste tragedie ti toccano nel profondo

Cagliari calcio

serie A
Protagonisti:
massimo rastelli

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 263 volte