Sampdoria, felicità Giampaolo: “Maturi e concreti”

Marco Giampaolo, allenatore della Sampdoria (Getty)

Si allunga ancora la striscia di partite senza sconfitte della Sampdoria. La squadra di Giampaolo ferma anche il Torino dell’ex Mihajlovic e si porta a quota 22 punti, all’ottavo posto in classifica. Molto soddisfatto l’allenatore dei blucerchiati nel post partita ai microfoni di Sky Sport: “Abbiamo dato una grande prova di maturità e di concretezza. Abbiamo fatto molto bene contro una squadra forte, perché il Torino davanti ha soluzioni, spunti nell’uno contro uno e qualità; bisognava fare una delle migliori prestazioni dell’anno e devo dire che la squadra ha risposto davvero bene. Personalmente sono contento, portiamo a casa dei punti pesanti che ci danno forza, autostima e ci fanno crescere”.

“A Mihajlovic ho detto che sono forti, hanno il secondo miglior attacco della Serie A e per noi la nota positiva è che non abbiamo subito nulla contro giocatori come Belotti e compagni. Per quanto riguarda i nostri obiettivi dico solo che navighiamo a vista, cerchiamo di migliorare e di far migliorare i nostri giovani, che sono tanti insieme agli stranieri. Possono crescere ancora, siamo una squadra che l’anno scorso è arrivata alla fine arrancando, salvandosi con difficoltà; piano piano vogliamo toglierci di dosso certe sensazioni e fare sempre meglio. Poi questo è uno stadio straordinario, abbiamo la gente vicina che ci spinge ed è un valore aggiunto. Miglioriamo, cresciamo e poi come obiettivo finale vedremo sicuramente più avanti”.

E ancora: “Quando i giocatori sono sereni inevitabilmente giochiamo benissimo, così era anche all’inizio poi abbiamo subito qualche sconfitta e le cose sono cambiate; la mentalità si costruisce con i risultati, l’anno scorso qualche certezza è mancata e certe debolezze mentali i ragazzi se le sono portate dietro. Abbiamo ricostruito, siamo ripartiti da zero con tanti nuovi e siamo ancora in costruzione. La Juventus insegna, vince perché ha la storia e sa come si fa a vincere; squadre come le nostre devono costruirsi una credibilità. Sono davvero felice soprattutto per i calciatori. Ricordo quando si parlava di esonero poi come ho già detto in precedenza stato il derby è stata la svolta; devo dire che le voci di ambio in panchina hanno portato fortuna alla Samp”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 75 volte