Corini: “Così è difficile, un periodo complicato”

L’allenatore del Palermo, Eugenio Corini, durante la sconfitta al Barbera contro il Chievo (foto Getty)

L’allenatore del Palermo dopo la sconfitta contro il Chievo: “I ragazzi perdono autostima, dobbiamo cambiare questa inerzia negativa. Il mercato? La squadra era stata costruita per un altro sistema di gioco…”

“E’ un periodo obiettivamente complicato per noi, la prestazione a Firenze c’è stata. E paradossalmente i calciatori sono più liberi mentalmente fuori casa, abbiamo cercato di creare un clima positivo e guidarli in una partita molto importante. Purtroppo non è bastato, al primo contropiede abbiamo preso gol. Nel secondo tempo abbiamo preso il secondo, è diventato più complicato a quel punto. Non siamo riusciti a pareggiare purtroppo”, ha commentato così Eugenio Corini la sconfitta del suo Palermo contro il Chievo al Barbera nella sedicesima giornata del campionato di Serie A.

“Dobbiamo cambiare rotta” – Otto sconfitte consecutive, tantissime. E Corini commenta: “Il dato è questo, dobbiamo avere la forza di cambiare questa inerzia negativa. Bisogna avere la forza di trovare energie da trasferire ai nostri calciatori, questo periodo negativo inficia sulla loro autostima e sulle loro qualità. Abbiamo bisogno di fare punti, per fortuna che le squadre in fondo sono tutte lì. L’Empoli non è imprendibile, ma dobbiamo cambiare questa inerzia”, prosegue l’allenatore del Palermo.

“Il mercato…” – Una corsa verso la salvezza molto complicata, Corini si aspetta una mano dal mercato di gennaio: “Questa squadra è stata costruita per un certo tipo di sistema di gioco, c’è stato un cambio tecnico ed una nuova metodologia di lavoro. Non è facile per loro, mi rendo conto e so che sarà complicata e difficile”, conclude l’allenatore del Palermo dopo la sconfitta contro il Chievo.

Fonte: SkySport

Commenti