Gattuso: “Ho visto tutto, me ne andrò per ultimo”

Gennaro Gattuso, eroico nel momento difficile del suo Pisa (foto Lapresse)

“Dieci contro undici siamo stati bravi a tenere la partita aperta fino alla fine, posso fare solo i complimenti ai miei ragazzi. Trovarsi in 10 dopo 27 minuti non è il massimo, ma va bene così. Sicuramente gli infortuni muscolari vengono anche dal fatto di non essere lucidi di testa, di essere nervosi, siamo stati mezza giornata seduti sul pullman. E non è il massimo”, commenta a fine gara Gennaro Gattuso dopo la sconfitta del suo Pisa contro il Cittadella. “Non sono scusanti – prosegue l’allenatore dei toscani -, ma non si può parlare di calcio oggi. Sono qui per rispetto, ora vorrei dire tante cose ma faccio fatica. In questi mesi ne ho sentite e ne ho viste di tutti i colori, so che tipi di personaggi ci sono dall’altra parte – aggiunge Gattuso sulle questioni societarie -. E’ difficile da capire, è difficile capire quello che dicono. Posso dire che hanno rovinato questo giocattolo. Non so come abbiamo fatto a reggere fin qui. Ci sono persone che lavorano per 800/900 euro al mese e non prendono soldi da settembre. Sarò l’ultima persona a chiudere la porta dell’Arena Garibaldi, lo dico per far capire a tutti cosa stanno facendo. E’ il minimo che possa fare per loro, per questa gente”, sottolinea Gattuso.

“Siamo arrivati alle 9.30/10 in albergo ieri sera. Non so come i ragazzi trovino la forza per giocare. Non voglio passare per quello viziato, che se la tira, mi sono sempre preso le mie responsabilità. Ma mi sembra che non pagare gli stipendi, rischiare punti penalizzazione, prenderci per il culo… mi sembra un grandissimo dispetto. I sacrifici li sapete. In un anno e mezzo che li alleno… non hanno mai avuto un infortunio. Mai. Ma c’è altro dietro. Dieci ore seduti su quel pullman non è stato il massimo. Io dico solo grazie alla mia squadra. Hanno passione e voglia. Attaccamento alla maglia. Vedere gente di 50 anni che piange perché non sanno come pagare il mutuo… mi dà un fastidio pazzesco – prosegue Gattuso -. Io, ripeto, sarò l’ultimo a chiudere quella porta là. Parlare di questa gente qua… basta. Le parole son finite. Questa è gentaglia”, conclude uno sconsolato allenatore del Pisa.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 76 volte