Bari in emergenza, Colantuono: “Settimana tosta”

L’allenatore del Bari, Stefano Colantuono, presenta l’ultima sfida del 2016 (foto Lapresse)

“Il gruppo ha mostrato applicazione in allenamento e nelle ultime partite ed anche contro la Spal riusciremo a fornire una buona prestazione, al di là delle defezioni e dell’emergenza. Mi spiace non poter scegliere tra tutti i calciatori a disposizione, ho pensato a delle possibili situazioni ma anche questa è stata una settimana travagliata per noi”: presenta così la sfida del suo Bari alla Spal l’allenatore biancorosso Stefano Colantuono. “Una settimana travagliata”, come la descrive lui, quella che porta alla gara contro la squadra di Semplici. Perché per il Bari è ancora emergenza, visto che anche Tonucci e Cassani sono ai box per influenza: “Ormai gli infortuni sono la normalità per noi: il primo può recuperare, il secondo non credo. Stiamo provando a recuperare anche Furlan ma non sarà facile. E Maniero ha vissuto una settimana complicata, ha un problema al ginocchio e non so se sarà della partita”, aggiunge un disperato Colantuono.

“La Spal è una squadra forte, parlano i numeri del loro campionato. Ha interpreti che si conoscono bene ed una rosa all’altezza delle loro ambizioni. Dopo l’ultima gara, ho letto critiche eccessive nei nostri confronti. Abbiamo pareggiato in dieci contro una squadra in grande forma. Io avrei sottolienato di più la prova dei ragazzi: nelle ultime sette partite, il Bari ha fatto due punti in meno di Spal e Frosinone”, sottolinea orgoglioso Colantuono. “C’è da migliorare sotto molti aspetti, ma nei ragazzi ho visto tanta voglia di farlo in questo mese e mezzo”, aggiunge l’allenatore del Bari tracciando un primo bilancio di fine anno. Propositi per il 2017? “Tutto dipenderà dall’avvio del girone di ritorno, noi dobbiamo puntare a scalare posizioni in classifica”, conclude Colantuono.

Fonte: SkySport

Commenti