Juventus, aspettando il sì per Witsel torna di moda Ivanovic

Juventus, aspettando il sì per Witsel torna di moda IvanovicAxel Witsel (agf) TORINO – Seguendo il solco idealmente tracciato da Antonio Conte, anche Massimiliano Allegri starebbe pensando di traslocare in Premier League. E non è un caso che la notizia arrivi nei giorni successivi al suo sfogo molto “contiano” sul prato di Doha, dopo il ko in Supercoppa. Secondo l’edizione on-line del Sun, il Conte Max è tra i candidati a raccogliere la pesante eredità del francese Arsène Wenger, destinato a lasciare l’Arsenal a fine stagione dopo 20 anni di altà fedeltà. I contatti con i Gunners sarebbero già stati avviati, con indicazioni positive per l’allenatore livornese. Oltre ad Allegri, la prima scelta degli inglesi per pedigree e per la sua capacità di lavorare con budget non illimitati, l’Arsenal avrebbe puntato anche Ralph Hasenhüttl (Lipsia) ed Eddie Howe (Bournemouth), oltre a due outsiders come Diego Pablo Simeone (Atletico Madrid) e l’ex Dennis Bergkamp.

Sempre da Oltremanica rimbalza la notizia di un ritorno di fiamma della Juventus per Ivanovic. Il 31enne serbo col vizietto del gol (33 in 367 partite con il Chelsea), in scadenza con i Blues di Conte, piace soprattutto per la sua duttilità: può infatti agire da centrale di un reparto alle prese con l’età piuttosto avanzata della BBC o all’occorrenza aiutare Lichtsteiner a rimpiazzare il lungodegente Dani Alves sulla corsia destra.
La priorità, al momento, resta però a centrocampo, a maggior ragione vista la probabile uscita di Hernanes con destinazione Genoa oppure Valencia. In Spagna alla corte di Prandelli dovrebbe finire anche Zaza (prestito con diritto di riscatto), la cui avventura al West Ham è ai titoli di coda dopo 11 partite tra campionato e coppe senza l’ombra di un gol.

Dopo aver giocato d’anticipo sulla concorrenza, bloccando Caldara per giugno 2017 o 2018 e Rincon per l’immediato, l’ad bianconero Marotta ha fretta di chiudere l’ormai arcinota trattativa per Witsel. L’affare si può finalmente concludere, a patto che lo Zenit risponda in tempi brevi e soprattutto accetti i 6 milioni di indennizzo proposti da corso Galileo Ferraris. Si tratterebbe di una sorta di “affitto” da un milione al mese da qui alla scadenza del contratto del centrocampista belga, che altrimenti a giugno lascerà San Pietroburgo a costo zero. Con N’Zonzi e Tolisso blindati da Siviglia e Lione, le alternative a Witsel sono due centrocampisti offensivi tedeschi piuttosti sordi alle proposte dei loro club di rinnovare i contratti in scadenza nel 2018: il 21enne Goretzka (Schalke 04) e il 20enne Dahoud (Borussia Mönchengladbach), le cui valutazioni si aggirano attorno ai 15 milioni. 

juventus

serie A
Protagonisti:
massimiliano allegri

Fonte: Repubblica

Commenti