Napoli, Milik già in gruppo: ora Sarri vuole Icardi

Napoli, Milik già in gruppo: ora Sarri vuole IcardiArkadiusz Milik (ansa) NAPOLI – Tre settimane di alta tensione e silenzi, avvelenate dal caso Higuain e dalle difficoltà incontrate sul mercato dalla società . Ma almeno il finale del lunghissimo ritiro del Napoli è stato festoso. Ieri sera, con un inatteso e ben studiato cambio di programma, i giocatori si sono presentati a sorpresa sul palco di Dimaro: dove hanno cantato e ballato per un’oretta con i mille fedelissimi presenti in piazza, nonostante fosse stata cancellata (nel timore di contestazioni per Aurelio De Laurentiis) la presentazione ufficiale della squadra. È stato invece un trionfo per Marek Hamsik, di cui sta per essere ufficializzato il rinnovo del contratto “a vita” (altri quattro anni con opzione per il quinto) con il club azzurro. Il bagno di folla non ha premiato però solo la alta fedeltà del capitano ed è continuato per il resto del gruppo pure stamattina, al termine dell’ultima seduta di allenamento allo stadio di Carciato: quando Sarri e gli azzurri si sono schierati in blocco sotto la tribuna, per ricambiare l’applauso dei tifosi e dare un appuntamento a tutti in Val di Sole per il 2017.

MILIK IN GRUPPO, ATTESA PER ICARDI – Il Napoli torna a casa con un sorriso, che non basta però a compensare la perdita gravissima di Higuain: a cui sta cercando di porre rimedio De Laurentiis. Al gruppo si è aggregato anche il centravanti polacco Milik, che dopodomani firmerà il suo contratto e diventerà azzurro a tutti gli effetti: giusto in tempo per essere presentato al San Paolo in serata, durante la festa per i 90 anni del club e la amichevole con il Nizza. Ma il mercato resta ancora in alto mare, quando mancano ormai solo tre settimane all’inizio del campionato. Il tempo stringe e i tifosi aspettano novità già in questo week end, che potrebbe essere decisivo per sbloccare almeno due trattative. Con il Bologna c’è infatti già l’accordo per il promettente centrocampista Diawara, il cui arrivo è tuttavia subordinato alla partenza di Valdifiori, chiesto dal Torino. In itinere pure lo scambio di portieri con l’Atalanta: Sepe  (più un robusto conguaglio) per Sportiello. L’obiettivo numero uno rimane però Mauro Icardi. L’ultima offerta è di 50 milioni più Gabbiadini: chissà se basterà per far crollare il muro dell’Inter. Intanto, dall’Inghilterra, voci su un interessamento per il bomber anche dell’Arsenal.

calcio

serie A
ssc napoli
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti