Palermo, Corini non perde l’ottimismo: ”Sarà dura, ma ci salveremo”

Palermo, Corini non perde l'ottimismo: ''Sarà dura, ma ci salveremo''Eugenio Corini  PALERMO –  “Sarà dura, ma ci salveremo”. In casa Palermo la sosta natalizia ha fatto dimenticare la delusione per il pareggio subìto nel finale contro il Pescara e, anzi, ha portato una ventata di ottimismo ad Eugenio Corini: “Ero consapevole delle difficoltà che avrei trovato, ma sono arrivato con grande voglia di raggiungere un obiettivo che resta sicuramente difficile, ma secondo me abbiamo tutte le caratteristiche per farcela. Noi tutti crediamo in qualcosa di complicato ma realizzabile, è questo il nostro spirito”.

“AMO QUESTA CITTA”‘ – Il rapporto tra Corini e il Palermo è sicuramente speciale, con l’attuale tecnico rosanero grande protagonista da giocatore (e capitano) dei siciliani prima di appendere le scarpe al chiodo. “La chiamata di Zamparini è stata una grande emozione – confessa l’ex allenatore del Chievo -, a prescindere da tutto Palermo per me rappresenta qualcosa di straordinario, poi da tecnico ho pensato a cosa potevo fare per migliorare lo stato delle cose e come superare le difficoltà che la squadra sta vivendo”. Ottimo anche il rapporto con l’ambiente: “Amo profondamente questa città, qui ho avuto la fortuna di giocare quattro stagioni da calciatore e si diceva sempre che partivamo dall’1-0 in casa per il calore dei tifosi”.

“A EMPOLI SCONTRO DIRETTO” – Sarà proprio il Palermo a giocare la prima partita del 2017, nella delicatissima trasferta a Empoli di sabato 7 gennaio alle ore 18. I toscani sono quartultimi con 4 punti in più dei rosanero. “E’ uno scontro diretto e di conseguenza è molto importante in ottica salvezza – ammette Corini -. Affronteremo un’ottima squadra che gioca un bel calcio, giocheremo in casa loro, ma andremo in Toscana con l’atteggiamento giusto e la voglia di portare a casa un risultato positivo”.

Palermo calcio

serie A
Protagonisti:
eugenio corini

Fonte: Repubblica

Commenti