Carpi, Castori: “Non meritavamo la sconfitta”

Fabrizio Castori, allenatore del Carpi (Lapresse)

Sconfitta indigesta – La grande illusione firmata Lasagna, poi la rimonta del Novara con le reti di Galabinov  e Sansone. Chiusura di 2016 amara per il Carpi, che esce sconfitto dalla sfida del Piola contro la formazione allenata da Boscaglia.  Striscia di risultati utili che si interrompe per la formazione biancorossa, risultato decisamente inaspettato dopo i primi 25 minuti di gioco il cui la formazione di Castori ha dominato il match. “E’ una sconfitta immeritata per quello che abbiamo dato in campo. Abbiamo giocato da Carpi, aggredito e costruito opportunità. Abbiamo subito due gol su prodezze dei nostri avversari ma su episodi particolari. Se devo muovere un appunto, ci siamo un po’ troppo innervositi su questi episodi, ma credo sia comprensibile. Boscaglia ha detto che il Carpi è stata la miglior squadra vista qui? Significa che abbiamo fatto una buona partita ma non è bastato per uscire con i punti che avremmo meritato”, il commento dell’allenatore del Carpi Fabrizio Castori dopo la sconfitta sul Novara.

Bilanci di fine anno – Ultima gara dell’anno, per Castori è tempo di bilanci conclusivi: “Il bilancio del 2016? Abbiamo fatto 60 punti, di cui 28 in Serie A e 32 in B. Non sono stati sufficienti per salvarci in A per 1 punto. Ma questi ragazzi hanno fatto cose straordinarie e meritano solo applausi. Ma siamo duri a morire e alla ripresa ci rimetteremo sotto per giocarci le nostre chance fino alla fine”, ha proseguito l’allenatore del Carpi. Che poi ha proseguito nell’analisi della gara contro il Novara: “Purtroppo l’emergenza ci ha portato anche la febbre di Struna e l’infortunio di ieri di Catellani che oggi non gli ha permesso di scendere in campo nemmeno nella ripresa dopo che abbiamo provato a recuperarlo anche nell’intervallo. Decisioni arbitrali? Oggi mi sento molto penalizzato ma voglio evitare le polemiche”, ha concluso l’allenatore del Carpi Fabrizio Castori.

Fonte: SkySport

Commenti