Le pagelle di Napoli-Sampdoria: Puggioni cade solo all’ultimo, Hysaj senza alibi

Le pagelle di Napoli-Sampdoria: Puggioni cade solo all'ultimo, Hysaj senza alibiElseid Hysaj (lapresse) NAPOLI
REINA 6.5:
provoca l’espulsione di Silvestre e nega a Muriel il raddoppio, due episodi chiave della serata.
HYSAJ 4.5: l’autogol non è l’unico errore della sua partita, non basta l’alibi dell’influenza.
TONELLI 7: diventa l’uomo della provvidenza, proprio lui che finora non era mai stato tenuto in considerazione da Sarri. Debutto al San Paolo da sogno.
CHIRICHES 5.5: anche lui gioca in condizioni fisiche precarie, ma in campo si vede che non è al top.
STRINIC 6: è suo l’assist decisivo per Tonelli, ma prima aveva balbettato parecchio.
ALLAN 5: si perde nel gelo del San Paolo e sbaglia tantissimo, restando in campo anche troppo. Dal 14′ st ZIELINSKI 6.5: entra con un’altra marcia e mette ordine, con lui è un altro Napoli.
JORGINHO 5: completa la serata storta dei brasiliani di Sarri, tra i peggiori. Dal 26′ st GABBIADINI 6.5: va a segno di nuovo, dopo il gol contro la Fiorentina prima della sosta. Eppure sta per essere ceduto.
HAMSIK 5: gioca una delle sue peggiori partite in maglia azzurra, si fa notare solo per un tiro nel finale.
CALLEJON 6.5: manda in porta i compagni e regala un bell’assist a Gabbiadini, ma non rischia mai il tiro.
MERTENS 5: sbaglia due gol abbastanza facili e delude, interrompendo la sua striscia d’oro.
INSIGNE 5: cerca troppo la giocata personale e fa arrabbiare tutti, Sarri e i tifosi.

SAMPDORIA
PUGGIONI 7: nel primo tempo neanche una parata vera. Nella ripresa il lavoro aumenta: non può nulla sul gol di Gabbiadini, ma poco dopo sull’ex doriano e su Hamsik fa due gran parate. Cade all’ultimo assalto.
PEREIRA 6: lui vuole andare al Benfica, il Bournemouth continua e cercarlo. Non si fa distrarre dalle voci di mercato.
SILVESTRE 5: pure per lui in ballo c’è il futuro, il rinnovo del contratto. Sarà anche per quello che commette una piccola ingenuità in occasione del secondo giallo, ma l’arbitro con lui è di una severità esagerata.
SKRINIAR 7: ormai ha preso una sicurezza che lo fa sembrare un veterano. Con l’espulsione di Silvestre va a destra ma le cose non cambiano.
REGINI 6: l’anno scorso con Sarri aveva giocato una manciata di minuti in mezzo campionato. Ha una voglia pazzesca di rivincita e qualche discesa sulla fascia fa stropicciare gli occhi. Commette però anche ingenuità gravi come un “assist” in piena area sui piedi di Mertens.
BARRETO 6.5: all’inizio soffre un po’ Hamsik, poi viene fuori e fa la sua solita partita in tutte le parti del campo.
TORREIRA 6: ennesimo blucerchiato al centro delle voci di mercato, ma su di lui alla vigilia Giampaolo aveva detto: “Lo vedo sereno”. E infatti gioca come sa.
PRAET 6: vince il ballottaggio con Linetty, si sacrifica sulla sinistra e riesce a combinare qualcosa di buono. Dal 31′ st LINETTY sv.
ALVAREZ 6: finalmente una buona partita. Qualche dribbling interessante e tanto sacrificio.
SCHICK 6.5: l’uomo scelto da Giampaolo a sorpresa ripaga in pieno la fiducia del proprio allenatore. L’autogol di Hysaj è tutto merito suo. Dal 19′ st DODO’ 6: ingresso incoraggiante.
QUAGLIARELLA 5: di nuovo al San Paolo un anno dopo Torino, forse patisce l’emozione. Dal 6′ st MURIEL 6.5: accelerazioni terrificanti, sfiora un gol pazzesco.
 

calcio

serie A
ssc napoli
sampdoria
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti