Allegri: “Sicuro del gol di Dybala, ma a Doha…”

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus (Getty)

Nuovo anno, stesso risultato: tre punti. Juventus vittoriosa in casa e sempre in vetta alla classifica (quarta vittoria di fila, 45 punti e sempre +4 sulla Roma, con una gara da recuperare). Dopo la sconfitta in Supercoppa contro il Milan, Allegri torna a sorridere. 

Il rigore di Dybala – “La Roma ha cambiato fisionomia e mentalità, il tutto grazie a Spalletti. Oggi era importante vincere, abbiamo una partita in più. Il campionato è lungo, molto bello e le abbiamo tutte dietro, dalla Lazio al Napoli. Complimenti ai giocatori intanto, interpretano al meglio ogni partita e ogni situazione. A volte ci sono momenti in cui quello che hai preparato non serve più e servono altre cose, loro ci sono. Se mancano alcuni giocatori, ce ne sono altri. Con altre caratteristiche. Sono molto bravi, cambiare sistema di gioco durante la partita non è facile. Il rigore? Non l’ho guardato perché ero sicuro che avrebbe segnato. A Doha, invece, sapevo che avrebbe sbagliato. Come mai? Ve lo dico a fine campionato!”

Cosa funziona, cosa migliorare – Un commento tattico sul gioco: “Stasera avevamo Dybala, Higuain e Pjanic lì davanti. Ma eravamo messi male in difesa, soprattutto sulla linea della palla. Su questo bisogna essere ordinati, cosa successa nel primo tempo. Abbiamo difeso meglio”. Sui cali di tensione: “Siamo stati bravi a riaccendere l’interruttore, cosa che ha Doha non è accaduta. Bisogna avere pazienza nel trovare il secondo gol e non concederlo. Il nostro obiettivo è quello di comandare il gioco, avere il possesso palla. Spesso abbiamo la gestione, ma non il controllo della partita. Dobbiamo lavorare su questo”.

Sul mercato e la Champions – Se può servire qualcos’altro in vista della Champions: “Il nostro primo obiettivo è il campionato, non si vince facilmente e di facile non c’è nulla. Specie per noi che abbiamo vinto 5 campionati. L’Europa? Si tratta di partite diverse, bisogna prendersi dei rischi. Dai una botta te, poi la riprendi subito. Serve qualità”. Londra? Battuta di Allegri: “Ci sono andato insieme a mia figlia è ho visto subito la foto sul Sun. Alla Juventus sto bene!”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 195 volte