Cairo: “Per meno di 100 milioni Belotti non parte”

Urbano Cairo, presidente del Torino (getty)

Il Torino comincia la stagione con un pareggio, nel freddo di Reggio Emilia. 0-0 contro il Sassuolo e girone d’andata concluso a 29 punti. Una media che non accontenta Mihajlovic (“dobbiamo fare più di 66 entro la fine della stagione”, ha detto), ma che ancora si può aggiustare. L’obiettivo è dichiarato: l’Europa League. Dopo le parole dell’allenatore ex Milan, lo ha confermato anche il presidente del Toro, Cairo, ai microfoni di Sky Sport. Ribadendo, in più, che Belotti non si muoverà per meno di 100 milioni, ovvero per la clausola rescissoria fissata nel suo contratto.

La partita – “Il 2017 inizia tutto sommato bene – ha detto Cairo – Oggi abbiamo fatto un primo tempo eccellente, poi purtroppo senza gol non siamo riusciti a vincere. È finita così, ma è un buon inizio e ora dobbiamo accelerare, perchè davanti tutte le rivali corrono tanto. Non dobbiamo pareggiare partite come questa, ma non abbiamo rinunciato a provare a vincerla”.

Iturbe – Oggi l’esordio del nuovo acquisto argentino, arrivato in prestito con diritto di riscatto dalla Roma: “Gli do il benvenuto, ha cominciato nel modo giusto con noi e mi aspetto molto da lui. Ha qualità eccelse e i suoi colpi sono quelli del suo primo campionato di A, vogliamo vedere quello” .

Gallo vale 100 – Prima della partita, il ds Petrachi ha detto che Belotti resterà anche di fronte a un’offerta da 65 dell’Arsenal: “Belotti ha una clausola a 100 milioni nel suo contratto”, ha ricordato il presidente granata. “Non prendiamo in considerazione nessuna offerta sotto quella cifra. Arrivassero questi soldi non saremmo nella condizione di non accettare, ma è una cifra talmente alta che non credo arriveranno. Me lo tengo stretto e anche oggi voglio sottolineare che ha fatto grandi cose. Ha dato dimostrazione di grande determinazione e qualità”.

Le parole di Belotti – A proposito del mercato, ha parlato lo stesso Belotti a fine partita: “”Spero in un bel 2017. Devo continuare a fare quello che ho fatto finora, senza montarmi la testa, cercando di
lavorare giorno dopo giorno per conquistare i miei sogni. La Premier League? Io penso al Toro e a far bene, poi quello che verra’ si vedra”.

Obiettivo Europa League – Mihajlovic ha detto in conferenza che i punti del Torino sono pochi: “Credo sia giusto, avendo una squadra con potenziale, di pretendere sempre il massimo possibile. Comunque credo che 29 punti siano pochi per avere l’ambizione di arrivare in Europa, è vero. Ma in senso assoluto sono un buon risultato perchè sono per noi un record. Questo non vuol dire che non si possa fare meglio. Fa bene Sinisa a pretendere di più, sono d’accordo con lui”.
 

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 149 volte