Pescara, Cubas: “Mi ispiro a Gago, sogno Verratti”

Andrès Cubas, nuovo centrocampista del Pescara

Il Pescara di Oddo si rinforza, con l’obiettivo salvezza sempre vivo: Stendardo, Bovo, Cerri, Gilardino. Fino ad Andrés Cubas, centrocampista argentino appena arrivato dal Boca Juniors. Classe ’97, sbarca in prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a 4 milioni (qualche anno fa era stato opzionato dalla Juve nell’affare Tevez). Martedì è arrivato in Italia all’aeroporto di Roma Fiumicino. Saluto breve e via a Pescara, in macchina. Oggi, invece, la presentazione in conferenza stampa tra modelli, ambizioni e futuro. A tutto Andrés Cubas, ecco le sue parole: “Dopo le vacanze è nata la possibilità di venire qui in Italia ed è una bella opportunità, spero di avere le mie possibilità di giocare, quelle che negli ultimi tempi non ho avuto al Boca”.

“Mi ispiro a Gago, voglio la salvezza! Su Verratti…” – Cubas glissa la domanda sulla Juventus, è concentrato soltanto sul presente: “In questi sei mesi penso soltanto al Pescara e alla salvezza, poi se il club vorrà riscattarmi sarei felice di restare qui”. Qualche paragone poi, specie con Torreira della Samp: “Io come lui? Non lo conosco molto, ma sono un giocatore che dà intensità e dinamismo. Conosco di più Verratti, è un grande giocatore e mi piacerebbe fare la sua carriera”. Consigli? “Non ho parlato con nessuno del Boca del calcio italiano, ma so che è uno dei più difficili d’Europa, molto fisico e dinamico”. Sulle origini e la chiamata del Boca: “Provengo della provincia di Buenos Aires, a 12 anni gli osservatori del Boca mi hanno visto e mi hanno portato subito nel club, a 17 anni sono arrivato in prima squadra”. Punti di riferimento, due su tutti: “Mi ispiro a Fernando Gago (ex giocatore della Roma) e a Sebastian Battaglia, la mia posizione è centrocampista basso in un centrocampo a 3. Fisicamente sto bene, se il transfert arriva e l’allenatore vuole impiegarmi ci sono. Campagnaro? Lo conosco di nome e l’ho ammirato in tv, con lui e Bizzarri posso prendere confidenza con il gruppo”.

Stop per Zampano – Una brutta tegola per Oddo, si ferma il terzino (uno dei migliori nel girone d’andata). Out per 15 giorni, l’ex Juve Stabia salterà le gare contro Napoli e Sassuolo. Potrebbe rientrare il 28 gennaio con l’Inter o l’1 febbraio con la Fiorentina. Ecco il comunicato sul sito della società: “Infortunio per Francesco Zampano, il calciatore a seguito di un fortuito scontro di gioco, si è sottoposto ieri a esami strumentali che evidenziano una distorsione alla caviglia sinistra con una previsione di stop quantificabile in 15 giorni più rivalutazione”. 

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 164 volte