Sassuolo-Cesena 1-2: Pellegrini illude, ma sono i romagnoli ad andare ai quarti

REGGIO EMILIA –  Clamoroso al Mapei Stadium. Il Cesena elimina il Sassuolo agli ottavi della Tim Cup e avanza ai quarti di finale dove aspetta ora la vincente di Roma-Sampdoria. I neroverdi gettano al vento una partita che stavano gestendo senza problemi, ma la vera colpa è stata quella di non aver raddoppiato l’1-0 lampo realizzato da Pellegrini. Nel finale del secondo tempo infatti Ciano realizza un rigore conquistato da Cocco e poi l’ex Laribi firma la condanna per Di Francesco e i suoi.

PRONTI, VIA, PELLEGRINI – Di Francesco opta per un ampio turno over nel suo 4-3-3. In attacco ci sono Ragusa, Iemmello e Politano. In mezzo al campo Pellegrini, Sensi e Duncan. In difesa la certezza è sempre Acerbi: con lui ci sono Adjapong, Antei e Dell’Orco. Camplone risponde col 3-5-2 con Ciano e Rodriguez in attacco. Balzano e Renzetti sono gli esterni con Cinelli, Laribi e Vitale in mezzo al campo. Difesa a tre con Ligi, Perticone e Rigione. Dopo soli 3′ Pellegrini da fuori scalda i guantoni di Agazzi che salva in angolo. Si batte il corner e la difesa ospite viene colta di sorpresa: tiro rasoterra di Politano che Agazzi respinge corto e Pellegrini è lesto a insaccare per l’1-0. Il Sassuolo sfiora il raddoppio al 6′ quando Adjapong crossa dalla destra, una deviazione favorisce Iemmello che però arriva tardi sul pallone nell’area piccola.

LE PAGELLE

GESTIONE SASSUOLO – Ci prova anche Politano su punizione all’11’ ma Agazzi c’è. La partita a questo punto va in letargo col Sassuolo che non attacca più con decisione, ma si limita a fare possesso palla e a gestire il vantaggio. Merito anche del Cesena che dopo un avvio shock, prende confidenza col il match. Balzano al 18′ è in ottima posizione di tiro in area neroverde ma perde palla dopo un dribbling fallito. Il primo tempo ha un’ultima chance al 40′ quando Iemmello può concludere a porta vuota, ma colpisce incredibilmente un difensore.

IL SASSUOLO NON LA CHIUDE – Il Sassuolo nel secondo tempo vorrebbe chiudere i conti, ma non lo fa. In avvio Politano di testa sbaglia da pochi metri. Quindi Pellegrini conclude, ma centralmente. Camplone al quarto d’ora effettua un doppio cambio: dentro Cocco e Garritano e fuori Vitale e Rodriguez. Al minuto 22 assist di Duncan per Iemmello ma l’attaccante a tu per tu col portiere non passa. Bravo Agazzi. E’ anche l’ultima azione di Iemmello, non in giornata: al suo posto dentro Defrel.

CIANO E LARIBI LA RIBALTANO – Al minuto 35′ l’episodio che cambia tutto: Antei va in chiusura nella sua area su Cocco e lo stende. Per Rocchi nessun dubbio: calcio di rigore. Sul dischetto ci va Ciano che spiazza Pegolo. Ma non è finita perché adesso l’inerzia del match è cambiata e tutta a favore dei romagnoli. Minuto 39: ripartenza di Garritano a destra, palla a Balzano che crossa dal fondo pescando in area Laribi tutto solo; piattone destro sul secondo palo e 2-1 per il Cesena. Nel recupero il Sassuolo, sfinito, tenta di riproporsi in attacco ma Agazzi, protetto dalla sua difesa, è sempre attento e reattivo, come su un tiro di Ricci assistito dal neo entrato Mazzitelli. Ma è tardi, la gloria è tutta per il Cesena.

Sassuolo-Cesena 1-2 (1-0)
Sassuolo (4-3-3): Pegolo; Adjapong, Antei, Acerbi, Dell’Orco; Pellegrini (39’st Mazzitelli), Sensi, Duncan; Politano (31’st Ricci), Iemmello (23’st Defrel), Ragusa. In panchina: Costa, Consigli, Peluso, Lirola, Terranova, Cannavaro, Letschert, Matri, Pierini Allenatore: Di Francesco
Cesena (3-5-2): Agazzi; Perticone, Rigione, Ligi; Balzano, Cinelli (28’st Schiavone), Vitale (14’st Garritano), Laribi, Renzetti; Ciano, Rodriguez (13’st Cocco) In panchina: Agliardi, Filippini, Cascione, Panico, Falasco, Setola, Bardini, Di Roberto Allenatore: Camplone
Arbitro: Rocchi di Firenze
Reti: 4’pt Pellegrini; 36’st Ciano (rigore), 39’st Laribi
Ammoniti: Ligi, Dell’Orco, Antei, Rigione, Cocco
Angoli: 8-5 per il Sassuolo
Recupero: 0′; 4′

Fonte: Repubblica

Commenti