Milan, Deulofeu più vicino. Galliani: “Presentata nuova offerta, siamo fiduciosi”

Milan, Deulofeu più vicino. Galliani: "Presentata nuova offerta, siamo fiduciosi"Deulofeu in azione in Fa Cup (agf) MILANO – A due giorni dallo scontro diretto con il Napoli, il Milan cerca di accelerare sul mercato. Adriano Galliani è al lavoro per regalare qualche rinforzo a Montella e la pista principale è ancora quella che porta a Gerard Deulofeu. Milan ed Everton sono adesso più vicini. Il 22enne attaccante esterno spagnolo è in cima alla lista dei desideri del tecnico rossonero e, dopo la frenata dei giorni scorsi, si sono riaperti spiragli importanti per la positiva chiusura della trattativa. Fino ad ora il nodo è stato rappresentato dalla formula del trasferimento di Deulofeu: il Milan chiedeva il prestito con diritto di riscatto, l’Everton avrebbe voluto inserire l’obbligo. Il club meneghino ha avviato nuovi contatti nella giornata odierna, cercando di avvicinarsi alla richiesta degli inglesi: “Abbiamo presentato una nuova offerta: prestito oneroso con diritto di riscatto. Sono stati fatti passi in avanti, speriamo che la nostra nuova proposta venga accettata – ha spiegato l’ad Adriano Galliani a ‘milanews.it’ – Ho inviato una mail con questa ultima e definitiva offerta. Ora attendiamo la risposta”.
 
Che Deulofeu sia in uscita dall’Everton è ormai certo. Significative in tal senso appaiono le dichiarazioni del tecnico Ronald Koeman: “Ho parlato con Gerard – ha dichiarato in conferenza stampa l’allenatore olandese – ed è una situazione difficile per lui. Se trova una squadra in cui poter giocare con continuità per me non c’è problema, ma la decisione finale spetta alla dirigenza”. Arrivato in prestito dal Barcellona nella stagione 2013-14 e riscattato a titolo definitivo nel 2015 per circa 5 milioni di euro, quest’anno Deulofeu ha collezionato appena 13 presenze.
 
TASSOTTI: “MILAN CREDE IN SE STESSO” – Parole di elogio per il lavoro di Montella, intanto, giungono da Mauro Tassotti: “Il Milan è un bellissima sorpresa del campionato, anche perché la squadra è rimasta praticamente la stessa della scorsa stagione e il club si trova in un momento di transizione – ha dichiarato l’attuale vice del ct dell’Ucraina, Shevchenko, a “4-4-2″ su sportmediaset.it – C’è da dire che la squadra negli scorsi anni ha fatto meno delle sue potenzialità. Forse non ha la rosa per vincere lo scudetto, ma neanche da arrivare settimo o ottavo. Ha tanti nazionali italiani, tra i quali giocatori importanti come Romagnoli. E’ cresciuto molto Bonaventura ed è esploso Suso, senza dimenticare la grandissima crescita dei giovani come Donnarumma e Locatelli. La squadra crede più in se stessa, anche contro il Torino dopo il doppio svantaggio ha ripreso in mano la gara. Che sfida mi aspetto contro il Napoli? La squadra di Sarri cercherà di fare la partita come sempre e giocherà all’attacco. Sarà molto interessante, quest’anno i rossoneri già all’andata hanno dato fastidio agli azzurri”.
 
milan ac

serie A
Protagonisti:
adriano galliani

Fonte: Repubblica

Commenti