L’Egitto vede la luce al 90′, Ghana indomabile

L’Egitto batte di misura l’Uganda (getty)

Il risveglio dei faraoni, all’improvviso, ha visto la luce allo scoccare del minuto 89. In un attimo, la musica è cambiata: ancora una manciata di secondi e l’Egitto si sarebbe rituffato nel vortice di polemiche che lo aveva accompagnato alla sfida con l’Uganda. Dell’esordio (0-0 contro il Mali), Cuper aveva apprezzato 20-25 minuti dei suoi. Stavolta, per vincere, ne sono bastati anche meno: bravo Salah ad attendere l’attimo vincente, a consegnare al destro di El Said la chiave della vittoria.

Il Ghana Express – In testa, viaggia spedito il Ghana Express: veloci come un treno, le Black Stars si sono assicurate con un turno di anticipo il passaggio ai quarti. Un passo indietro sul piano del gioco rispetto al match con l’Uganda, ma non su quello del risultato: doppio 1-0 in altrettante partite e pass prenotato.

Il girone
– Massimo risultato, col minimo sforzo, per le due favorite: girone D come deciso, il meno in bilico di tutta la Coppa. Basterà un pareggio all’Egitto (contro il Ghana già qualificato) per giocarsi le sue carte al tavolo dei quarti. Spera ancora solo il Mali: l’Uganda è stata ufficialmente eletta come prima eliminata del torneo.

Fonte: Sky

Commenti