Cagliari, Rastelli: “Respiriamo aria serena”

Massimo Rastelli, allenatore del Cagliari (Getty)

Tante assenze – Qualche indisponibile di troppo (solo 15 i giocatori di movimento tra i 21 convocati), ma la volontà di affrontare il Bologna con il piglio giusto per provare a portare a casa un risultato positivo. “Ho elementi  duttili, in grado di ricoprire diversi ruoli in base alle mie esigenze. Andiamo a giocarcela, contro una squadra che attraversa il suo momento migliore. In casa ci siamo sempre fatti rispettare, adottiamo un modulo più spregiudicato rispetto alle ultime uscite in trasferta. Certo, i ragazzi devono saperla gestire: avendo così poche alternative, molti saranno ‘costretti’ a concludere la partita. Dunque, dobbiamo essere bravi a recuperare le energie in fase di possesso di palla”, le parole dell’allenatore del Cagliari Massimo Rastelli in conferenza stampa.

Guardia alta – L’allenatore rossoblù parla così della sfida contro il Bologna: “Tutti abbiamo il desiderio e il dovere di dare il massimo in ogni partita per migliorarci, noi come le altre squadre del gruppone di centroclassifica. Possibile che escano fuori anche partite più avvincenti. Non abbassiamo la guardia, vogliamo giocare al meglio delle nostre possibilità e fare più punti possibile da qui sino alla fine del campionato”. Una spinta in più potrebbe arrivare dal pubblico, con il Sant’Elia che sarà esaurito: “Devo ringraziare ai tifosi che hanno comprato tutti i biglietti. Siamo contenti che gli altri settori dello stadio siano pieni: il pubblico ha dimostrato già in altre circostanze di essere decisivo”, ha proseguito Rastelli.

Serenità ritrovata – Cagliari che, dopo il momento delicato di fine 2016, è tornato a sorridere: “Si respira un’aria serena e mi auguro che da qui alla fine riusciamo a spazzare le ultime perplessità sul nostro conto. Le difficoltà incontrate dalle ultime tre non c’entrano: 26 punti rimangono, in qualsiasi campionato, un buon bottino”, ha affermato Rastelli. Che poi ha poi ha focalizzato l’attenzione sui tanti infortuni che hanno decimato la rosa a sua disposizione: “Sono incidenti casuali, frutti di scontro di gioco, in alcuni casi ci siamo fatti male da soli. Rispetto ad altre squadre, la percentuale di infortuni muscolari è molto bassa; dunque è erroneo tirare in ballo la preparazione”.

I convocati – Tante assenze in casa Cagliari, con Massimo Rastelli costretto a rinunciare a Joao Pedro e Barella squalificati, e a Joao Pedro, Padoin e Farias infortunati. 21 i calciatori convocati dall’allenatore del Cagliari, questo l’elenco completo: 13 Colombo, 28 Gabriel, 1 Rafael; 2 Bruno Alves, 24 Capuano, 23 Ceppitelli, 3 Isla, 36 Mastino, 12 Miangue, 29 Murru, 19 Pisacane, 35 Salamon; 34 Antonini Lui, 4 Dessena, 8 Di Gennaro, 21 Ionita, 77 Tachtsidis; 22 Borriello, 32 Giannetti, 25 Sau, 38 Serra.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 343 volte