Vicenza, Bisoli: “Recupero improponibile”

Altro pareggio per il Vicenza dopo quello con il Carpi (foto Facebook Vicenza Calcio)

Dopo lo 0-0 di Carpi i biancorossi vengono fermati dalla Spal e da Floccari, autore del gol allo scadere che ha fissato il risultato sull’1-1. “Ci abbiamo messo del nostro per non vincere questa gara però giocare così contro la seconda della classifica avrebbe dovuto garantirci tre punti perché li avremmo meritati”, ha detto l’allenatore

Il Vicenza si vede sfuggire la vittoria contro la Spal all’ultimo secondo di partita. La seconda rete di Floccari in due partite consegna un punto a testa alle due squadre, pareggiando il vantaggio iniziale segnato da Orlando al 53’. I veneti salgono così a quota 27 punti in classifica, conquistando il terzo pareggio consecutivo. Così ai microfoni di Sky Sport l’allenatore dei biancorossi ha analizzato il risultato e la prestazione dei suoi.

“Abbiamo preso gol sette minuti oltre il novantesimo e credo che così tanto recupero sia una cosa improponibile in una partita di calcio dove non è mai entrata una barella in campo… Poi ognuno giudica le cose a modo proprio, noi ci abbiamo messo del nostro per non vincere questa gara però giocare così contro la seconda della classifica avrebbe dovuto garantirci tre punti perché li avremmo meritati. Loro non hanno mai tirato in porta, è vero che hanno preso un palo su un’azione di mischia ma noi avremmo avuto l’opportunità di raddoppiare. Mi dispiace per i ragazzi che hanno fatto veramente una grande prestazione, giocare ancora sette minuti è stato veramente incredibile. Oggi veramente ho visto la SPAL in grande difficoltà, non è riuscita soprattutto nel primo tempo a fare il suo gioco perché noi arrivavamo sempre primi sul pallone, giocavamo a due tocchi e mettevamo sempre i nostri giocatori in condizione di trovare la giocata”.

“Dispiace per il risultato finale perché facciamo tanti sacrifici, quindi adesso dobbiamo ricaricare le batterie per andare a Bari sapendo che se giochiamo così la salvezza arriverà presto, anche se siamo consapevoli che manca ancora molto. Abbiamo messo la SPAL in difficoltà anche fisicamente – ha aggiunto – Ebagua è un grande giocatore, si è messo subito a mia disposizione, ci tiene molto a questa maglia, a questa società, alla gente e anche oggi ha lottato fino alla fine pur non essendo ancora in condizioni ottimali. Sono convinto che quando sarà al top sarà devastante e funzionale al nostro modo di giocare. Oggi devo dire che i miei giocatori hanno fatto una partita superlativa contro la seconda della classe, anche i giovani hanno fatto una partita splendida; il lavoro di settimana porta sempre benefici, mi spiace solo aver perso due punti”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 97 volte