Manchester United, futuro in Cina per Rooney?

Wayne Rooney, attaccante del Manchester United dal 2004 (Getty)

Dopo la partita in programma domenica a Wembley tra la squadra di Mourinho e il Southampton, l’attaccante inglese potrebbe decidere di lasciare la Premier per iniziare una nuova esperienza. Il mercato cinese chiude martedì, si attende di capire la decisione definitiva del calciatore

Tra Inghilterra e Cina – Il Manchester United di José Mourinho si prepara a tornare in campo per affrontare il Saint-Etienne nel ritorno degli ottavi di finale di Europa League. Una gara che sulla carta vede favoriti i Red Devils, soprattutto dopo il successo per 3-0 dell’andata. L’obiettivo di Ibrahimovic e compagni è quello di arrivare in fondo alla competizione, con la Premier League ormai persa – dopo un inizio di stagione non brillante – i Red Devils puntano a portarsi a casa tutti i trofei in cui sono ancora in corsa. In Inghilterra però non si parla soltanto di campo, anche il futuro di Wayne Rooney nelle ultime ore è tornato al centro delle attenzioni. Secondo quanto riporta Sky Sports, il calciatore inglese classe 1985 (che ha totalizzato 29 presenze, 5 gol e 10 assist in questa stagione) sarebbe però intenzionato a rifiutare le offerte provenienti dalla Cina per rimanere al Manchester United fino al termine della stagione.

Guangzhou Evergrande e Beijing Guoan alla finestra –
Il mercato cinese chiude il prossimo martedì e già nella finestra di trasferimenti di gennaio si ipotizzava un imminente possibile addio di Rooney allo United; nulla di fatto alla fine, anche se le offerte per l’attaccante inglese non sono certo mancate: riportano ancora fonti di Sky Sports che più di un club avrebbe avvicinato l’entourage del giocatore con l’intenzione di portarlo nella Chinese Super League per fare di lui il calciatore più pagato al mondo. Due in particolare le società che si sono mosse: il Guangzhou Evergrande di Felipe Scolari e il Beijing Guoan, quinto nello scorso campionato. L’attuale contratto del calciatore scadrà nel giugno del 2018 e il club inglese ha la possibilità di estendere di un altro anno l’accordo con il suo giocatore. Sotto la gestione Mourinho, Rooney ha però trovato meno spazio di quanto si sarebbe aspettato e inoltre l’inglese non sta giocando da inizio febbraio a causa di un problema muscolare che lo sta tenendo lontano dai campi.

Addio dopo Wembley? – In Inghilterra il tema è caldo e mentre alcuni ipotizzano che la sua intenzione sia quella di non voler lasciare l’Inghilterra almeno fino al prossimo giugno, altri lo vedono volare in Cina già dopo la finale di EFL Cup contro il Southampton in programma domenica a Wembley. Nei giorni scorsi Mourinho non aveva parlato con certezza di un futuro dell’inglese a Manchester; il numero 10 restare dunque ancora nella squadra in cui gioca dal 2004 (almeno per il momento) o lascerà lo United dopo 549 presenze e 250 gol? Dopo aver battuto il record di reti segnare nel club che apparteneva a Sir Bobby Charlton, Rooney potrebbe anche decidere di iniziare una nuova avventura – come riporta il Mirror. Domenica, dopo la finale di Wembley, le cose potrebbero chiarirsi, di certo tutto sarà certo entro martedì, giorno in cui si chiuderà la finestra di trasferimenti in Cina. Premier o CSL? Rooney riflette, i tifosi dello United potrebbero dover salutare il loro capitano dopo 13 anni.

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 333 volte