Juventus, Pjanic: “Qui si vive per vincere”

Idee chiare, pensieri che non potranno che fare piacere al popolo bianconero. Miralem Pjanic sempre più al centro del progetto Juventus. I complimenti di Allegri dopo la gara di TIM Cup contro il Napoli e adesso Pjanic che lancia un messaggio chiaro a tutto l’ambiente bianconero: “Vogliamo vincere tutto quello che è possibile. La voglia di vincere di questa società e di questa squadra è impressionante, viviamo per le vittorie e per farlo è importante non avere troppo entusiasmo dopo una partita vinta. La stagione è lunga e gli obiettivi arrivano adesso, in Europa come in Italia ci sono squadre forti che provano a metterci in difficoltà saranno tutte dure e complicate, ma la voglia di essere i migliori che caratterizza questa società e questa rosa mi piace tanto”, le parole del giocatore bianconero.

Le polemiche di Coppa Italia – Pjanic torna sulle polemiche arbitrali di Juventus-Napoli, semifinale di andata di Coppa Italia: “Il contatto con Albiol non c’è stato, al massimo lui è venuto addosso a noi. Ha provato ad ottenere il massimo, ma l’arbitro ha avuto ragione – ha aggiunto il centrocampista bosniaco – sul ribaltamento c’è stato il contropiede con il contatto tra Cuadrado e Reina. Non ho rivisto le immagini, ma noi sul campo dobbiamo rispettare le decisioni arbitrali”. Stop alle polemiche che spesso distolgono l’attenzione dal calcio giocato: “Sempre meglio parlare della partita – ha concluso – troppe polemiche non servono, purtroppo se ne parla troppo ma sembra che alla gente piaccia. Credo che gli arbitri facciano del loro meglio. Le  partite si giocano in campo e le squadre che creano di più spesso  vincono. A Milano abbiamo avuto un po’ di sfortuna quando l’arbitro ha annullato un nostro gol e poi abbiamo perso la partita, ma ci siamo  passati sopra e sia la società che il mister ci hanno semplicemente  detto di continuare a lavorare”.

Roma e Napoli – Pjanic ha anche parlato di Roma e Napoli, le inseguitrici, che domani si sfidano all’Olimpico. “Giocano due squadre fantastiche – spiega il centrocampista – fanno un bel calcio e hanno due allenatori bravissimi. Noi siamo primi in classifica e andiamo a Udine per prenderci i tre punti: è un obiettivo importante in questo momento per tenere gli altri a distanza”.

Il nuovo modulo – Il centrocampista della Juventus parla poi del suo ambientamento in bianconero: “Il modulo è cambiato, io sono cambiato; da quando sono arrivato ho imparato tanto. I primi mesi mi sono serviti per adattarmi ai giocatori, alla squadra e al sistema di gioco che il mister impiegava. Ho cambiato tante posizioni, mi sto trovando bene tatticamente, sto imparando: ho tanti giocatori dietro di me che mi aiutano tanto, che hanno tanta esperienza che mi danno sempre una mano, sono giocatori di grande spesso e qualità e sto imparando tanto da loro”, ha concluso Miralem Pjanic.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 104 volte