D’Aversa carica il Parma: “Derby, che partita!”

L’allenatore del Parma, Roberto D’Aversa, in conferenza (foto dal profilo twitter del club)

“Ho sensazioni positive dopo l’allenamento di oggi, ci siamo allenati con il calore del pubblico. La presenza dei tifosi ci ha dato davvero tanto, la loro carica è fondamentale per noi. E’ da quando sono arrivato a Parma che si parla di questa partita, del derby con la Reggiana. A maggior ragione mi auguro che la squadra metta in campo la grinta giusta. Abbiamo la fortuna di avere giocatori abituati a queste situazioni. Giocatori d’esperienza. Siamo consapevoli che affrontiamo una gara difficile, con una squadra forte allenata da un ottimo allenatore. Dovremo essere bravi a essere cattivi e lucidi al tempo stesso, perché il risultato di questa gara è troppo importante”: Roberto D’Aversa presenta così, in sala stampa, il derby del suo Parma contro la Reggiana al Mapei Stadium nel posticipo della diciannovesima giornata del girone B di Lega Pro in programma lunedì sera.

“Di derby da giocatore ne ho fatti diversi – continua D’Aversa -, da Messina-Catania a quello di Genova o a Siena-Fiorentina. Potendo, pagherei per giocare anche questo. Nocciolini non è disponibile e Canini è squalificato – aggiunge l’allenatore del Parma facendo il punto sugli infortunati -, ma recuperiamo Benassi e Saporetti, oltre al rientro dalle squalifiche di Lucarelli e Calaiò. Ma sarà fondamentale l’atteggiamento, le caratteristiche dei giocatori mi porteranno a fare certi ragionamenti sul modulo. E’ una partita che ci può far svoltare. Sia perchè è il derby, sia per la classifica, sia per l’aspetto mentale della squadra. Può dare una scossa positiva al nostro campionato e può cambiare la nostra stagione. Davanti la Reggiana ha giocatori importanti, che potrebbero metterci in difficoltà. Bisogna affrontare la partita come una gara che può cambiare la stagione – prosegue D’Aversa -. Dobbiamo essere onorati di rappresentare una società e una città intera. E’ difficile minimizzare l’importanza di questa partita, perché la passione che c’è è evidente”.

Fonte: SkySport

Commenti