Trapani, Calori: “Pensiamo solo a essere squadra”

Alessandro Calori, allenatore del Trapani (foto Trapani Calcio)

La prima sconfitta del 2017 è ormai alle spalle, il Trapani di Alessandro Calori deve ritrovare subito la strada della vittoria se vuole credere ancora di potersi salvare. Mancano sempre meno partite alla fine del campionato, per questo il tempo per sbagliare non c’è più. Domani i granata affronteranno il Latina e così, nella conferenza stampa che anticipa il match, l’allenatore dei siciliani ha presentato la sfida: “Il Latina è una squadra che ha giocatori molto veloci in ripartenza ed è ben organizzata – ha detto Calori – propone gioco, ha un finalizzatore come Corvia che è esperto per la categoria. Insigne e Buonaiuto sono bravi nelle ripartenze e nel complesso la formazione gioca bene sfruttando ampiezza e rapidità. Noi dobbiamo sfruttare il fattore campo, bisogna crederci ma ci vorrà una grande partita. Troveremo una squadra organizzata e con valori importanti”.

“Per quanto riguarda la sconfitta contro Cittadella non posso permettermi di soffermarmi sui risultati ma devo guardare le prestazioni: martedì nel primo tempo non abbiamo concesso niente e abbiamo creato occasioni, nessuno pensava che potessimo subire così nella ripresa. Con me i ragazzi hanno sempre dimostrato di non arrendersi mai ma bisogna migliorare nelle situazioni. Stiamo segnando tanto e cercando di costruire, bisogna aumentare il possesso palla e anche se a livello psicologico vieni da buoni risultati sai di non poter sbagliare. Dobbiamo solo pensare a essere squadra in ogni partita. Secondo me anche nell’ultimo impegno abbiamo fatto un’ottima prestazione, non dobbiamo farci condizionare da risultato e se ci fosse bisogno non avrei paura di cambiare. Manconi ha margini di miglioramento enormi e giocate importanti, come tanti altri ragazzi che sono qui. Ci devono credere, quando tutti li tireranno fuori può diventare un Trapani ancora più convinto di quello che fa. Non voglio esagerare ed esasperare, ma voglio che tutti tirino fuori le qualità individuali per avere più possibilità di raggiungere il traguardo”.

Infine, sul suo traguardo personale: “La mia duecentesima partita non mi preme, mi interessa di più continuare a farne altre e permettere a questa squadra di arrivare all’obiettivo comune che è la salvezza. Domani è un’altra tappa importante, ma non decisiva. Bisogna cercare di portare a casa i tre punti con l’aiuto di tutti e con la convinzione. Turnover? Può darsi che qualcosa cambi, ma non ho ancora deciso cosa. Vedo che sono tutti a disposizione, non voglio variare troppo”. A questo proposito, ecco l’elenco dei calciatori convocati: Guerrieri, Ferrara, Pigliacelli; Cason, Daì, Pagliarulo, Fazio, Visconti, Rizzato, Tumminelli, Kresic; Rossi, Nizzetto, Ciaramitaro, Barillà, Maracchi, Coronado, Raffaello, Canotto, Colombatto; Manconi, Curiale, Citro, Jallow.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 235 volte