Bologna, Donadoni: “Siamo stati troppo ingenui”

Roberto Donadoni, allenatore del Bologna (Getty)

Altra sconfitta per i rossoblù, questo il commento dell’allenatore su Sky Sport: “Ci siamo fatti infilare in modo ingenuo ma ce l’abbiamo messa tutta, davvero. Lavoreremo sugli errori e proveremo a correggerli”

Niente da fare, il Bologna perde ancora in casa. Stavolta contro la Lazio di Inzaghi e per 2-0, decide una doppietta di Ciro Immobile (18 gol stagionali per l’ex Toro). Roberto Donadoni amareggiato, questo il suo commento ai microfoni di Sky Sport nel post partita. 

“Dobbiamo crederci di più” – “Abbiamo affrontato una squadra forte, ma si sono impegnati, abbiamo avuto una occasione clamorosa per l’1-1, queste sono squadre che concedono poco e quello che ti concedono non devi sbagliarlo. Ci siamo fatti infilare in modo ingenuo ma ce l’abbiamo messa tutta, lavoreremo sugli errori e proveremo a correggerli. Eravamo piazzati bene ma non siamo stati attenti e questo ci è costato il primo gol, dobbiamo essere più aggressivi anche perché Immobile non ha fatto una giocata impossibile. Dopo ci abbiamo provato, abbiamo concesso qualche ripartenza ma abbiamo avuto una grande occasione per mettere loro pressione, ma poi ci siamo fatti infilare di nuovo in maniera ingenuo. Dobbiamo crederci di più e giocare con voglia, attenzione che domenica c’è un’altra partita”.

“Abbiamo dato tutto quello che avevamo” – Continua Donadoni: “Non eravamo né deconcentrati né demotivati, abbiamo dato tutto quello che avevamo. Avevamo davanti una squadra molto forte che ci ha concesso poco. Abbiamo avuto anche la grossa occasione di andare sull’uno a uno. Abbiamo palesato dei difetti, ma ci lavoreremo e ne verremo fuori. Sul primo gol non siamo stati attenti sulle marcature, in più dovevamo attaccare l’esterno per impedire il cross. Dobbiamo toglierci le paure di dosso”. Una riflessione sui problemi in attacco del Bologna: “Dobbiamo essere più spregiudicati, crederci e provarci con più insistenza”. 

Dzemaili: “Usciamone tutti insieme” – Questo il commento di Dzemaili: “”E’ un periodo negativo per noi, i tifosi hanno il diritto di fischiare e applaudire, è una cosa che abbiamo il dovere di accettare, abbiamo affrontato un avversario molto forte. Noi abbiamo tante difficoltà per i tanti giocatori che sono stati fuori per periodi lunghi, abbiamo perso tanti punti negli ultimi minuti e questa è inesperienza, nonostante tutto dobbiamo rialzarci e giocare come abbiamo fatto all’inizio, abbiamo fatto un bel calcio e importante, non pensavamo tanto e dobbiamo tornare a non pensare troppo”. Continua Dzemaili, sull’ansia da gol che non arrivano: “Dobbiamo analizzare le cose che non vanno bene, nelle ultime gare abbiamo concluso poco, dobbiamo migliorare come in tante cose, oggi abbiamo affrontato un avversario forte ma ci abbiamo provato e dobbiamo continuare ad essere tranquilli e nello stesso tempo un po’ preoccupati che a volte la preoccupazione fa anche bene”.

Fonte: SkySport

Commenti