Cagliari, Borriello: “Futuro? Rimango qui”

Marco Borriello, attaccante del Cagliari (Getty)

Sempre più protagonista con la maglia del Cagliari, Marco Borriello confessa che il suo futuro sarà ancora in rossoblù: “Il clima della Sardegna è benefico per i miei muscoli e per i miei tendini. Resto qui anche il prossimo anno”

Dodici gol in Serie A, una scommessa (con Bobo Vieri) vinta e un futuro ancora a Cagliari. “Qui sto bene, il mio contratto si rinnova automaticamente in caso di salvezza. Ci siamo quasi… Perciò resto qui anche il prossimo anno. Tra l’altro il clima della Sardegna è benefico per i miei muscoli e i tendini”, parola di Marco Borriello. L’attaccante rossoblù, in rete anche nella sconfitta contro l’Inter, ha parlato così del suo momento e di quello della squadra in un’intervista riportata dal sito ufficiale del Cagliari: “Eravamo partiti bene con quell’occasione per Joao Pedro. Il gol di Perisic ci ha tagliato le gambe, dopo il raddoppio di Banega siamo riusciti a riaprirla, accendendo la passione e l’entusiasmo dello stadio. Però alla fine abbiamo dovuto cedere ad un avversario forte, sia sul piano tecnico che fisico. Nel girone d’andata prendevamo molti gol, in quello di ritorno eravamo riusciti a migliorare il rendimento difensivo, oggi è stata una giornataccia. La sostituzione? Ci può stare, il mister ha a disposizione tanti attaccanti forti. Con Rastelli ho un ottimo rapporto: merita solo complimenti per quel che sta facendo al suo primo anno in A”, ha concluso Borriello.

Parla Legorattaglie – Ad analizzare il momento rossoblù dopo la sconfitta con l’Inter è il vice allenatore del Cagliari Nicola Legrottaglie: “Nessuno di noi vuole trascorrere l’ultima parte del campionato in tono minore, vogliamo dare il meglio di noi. Si può cadere ma ciò che conta è la capacità di rialzarsi e l’atteggiamento col quale fronteggiare le difficoltà. Il mio ingresso nello staff tecnico è coinciso con il miglioramento del rendimento difensivo? Ho portato la mia esperienza e le mie conoscenze, ma in un mese e mezzo nessuno fa miracoli. Credo nel  sacrificio e nell’impegno: sono sicuro che il lavoro che stiamo facendo adesso darà i suoi frutti l’anno prossimo. Non può bastare una partita sfortunata come quella di oggi per vanificare otto mesi di lavoro”, ha concluso Legrottaglie.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 316 volte