Fiorentina, Paulo Sousa: “Tifosi insoddisfatti? Giusto che protestino”

Fiorentina, Paulo Sousa: "Tifosi insoddisfatti? Giusto che protestino"Paulo Sousa (lapresse) FIRENZE – Una vittoria quanto mai sofferta, acciuffata solo al 92′, in un clima piuttosto difficile. Non ha troppe ragioni per sorridere Paulo Sousa dopo l’1-0 con cui la Fiorentina ha piegato il Cagliari al ‘Franchi’, risultato che comunque consente alla formazione gigliata di tenere vivo l’inseguimento a un piazzamento da Europa League.

SOUSA: “ANCHE CAGLIARI MERITAVA, GIUSTO TIFOSI SI ESPRIMANO” – “Tutte e due le squadre avrebbero meritato di vincere la partita, la sfida è stata abbastanza equilibrata – ammette il tecnico portoghese analizzando la gara ai microfoni di Premium Sport -. Nella ripresa abbiamo sofferto meno le transizioni del Cagliari, che ci aveva messo in difficoltà nel primo tempo, ci abbiamo creduto fino alla fine e questa convinzione nei minuti di recupero ci ha premiato con il gran gol di Kalinic”. La squadra viola è apparsa un po’ abulica, allenatore e proprietà sono stati a lungo contestati dalla curva Fiesole. “Cerchiamo di cambiare questo clima, i ragazzi, sia quelli che partono dall’inizio sia quelli che subentrano, fanno sempre il massimo per onorare la maglia e questo mi rende orgoglioso. I tifosi pagano il biglietto e hanno tutte le ragioni per protestare ed esprimere i loro sentimenti. Se non sono soddisfatti è giusto che lo facciano. Borja Valero sulla linea mediana? Abbiamo fatto un scelta, dettata dal fatto che contro una squadra fisica volevamo rischiare di più. Nel secondo tempo siamo stati molto più equilibrati e non abbiamo subito moltissimo, dominando meglio i ritmi di gioco e i cambi di velocità. Nel primo invece ci provavamo – conclude Paulo Sousa – ma ci siamo allungati e le distanze tra i reparti erano ampie”.
 

CHIESA: “CAPISCO MALUMORI TIFOSI, PENSIAMO A GIOCARE” – “Anche oggi abbiamo dimostrato di credere fino in fondo nell’Europa. Nel primo tempo abbiamo creato diverse occasioni, nella ripresa siamo stati anche fortunati sul palo di Sau ma questa vittoria ci voleva. Era una partita difficile, però abbiamo portato a casa i tre punti che ci servono per continuare a sognare l’Europa”. Così l’attaccante Federico Chiesa dopo la complicata vittoria sul Cagliari, arrivata in extremis. I viola non hanno entusiasmato e i tifosi hanno contestato a lungo sia il tecnico Sousa sia i Della Valle: “Capisco il pubblico, che ha una grande passione per questa maglia. Vogliono sempre vincere. Capisco il malumore ma noi dobbiamo pensare a giocare. E’ giusto continuare a credere nell’Europa, lo faremo fino in fondo, ci sono dieci partite e daremo il massimo. Tutti si aspettano che io faccia sempre grandi cose? Oggi ho dato il massimo, il 110% per cento fino alla fine. La chiamata di una nazionale? Ci spero”. Fiorentina

serie A
Protagonisti:
paulo sousa

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 107 volte